Cocaina e hashish sul camion, padre e figlio in manette

I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti, hanno individuato un autoarticolato che trasportava 43 chilogrammi di sostanze stupefacenti e arrestato, in flagranza di reato, due presunti responsabili.

In particolare, le fiamme gialle della Compagnia Villa San Giovanni hanno sottoposto a controllo un autoarticolato in procinto di imbarcarsi nel porto di Reggio Calabria su un traghetto diretto in Sicilia.

Nel corso dell’ispezione, sono stati rinvenuti 10 panetti di cocaina e 310 di hashish, per un peso, rispettivamente, di 12 e 31 chilogrammi. Pertanto, sia il carico che il veicolo sono stati sottoposti a sequestro.

I due autotrasportatori, un cinquantaduenne e un ventottenne del foggiano, padre e figlio, sono indagati per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

In auto con cento grammi di cocaina, arrestato

I Carabinieri di Rende hanno sottoposto a controllo, a Quattromiglia, a ridosso di viale Marconi, un rendese di 28 anni, che, fermato a bordo della sua auto, è stato trovato in possesso di 108 grammi di cocaina e di oltre 3.600 euro.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, i militari hanno  arrestato l’uomo, il quale, al termine delle formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Cosenza.

 

  • Published in Cronaca

Sorpresi a vendere e comprare cocaina, arrestati

Due persone di 37 e 41 anni, entrambe di Mesoraca (Kr), sono state arrestate dai carabinieri della Stazione locale e della Compagna di Petilia Policastro.

In particolare, i militari sono entrati in azione, dopo aver notato i due uomini scambiarsi un plico in cambio di denaro. Alla vista dei carabinieri, il 41enne si è dato alla fuga con un motorino, venendo raggiunto e bloccato al termine di un breve inseguimento. Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di 50 grammi di cocaina e 400 euro in banconote di vario taglio.

Contestualmente, un'altra pattiglia dell'Arma ha raggiunto la casa del 37enne, dove ha trovato 25 grammi di cocaina e materiale, verosimilmente, destinato alla preparazione delle dosi.

Pertanto, il 37enne e il 41enne sono stati arrestati, rispettivamente, per spaccio di sostanze stupefacenti; detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Entrambi, al termine delle formalità di rito, sono stati tradotti nella casa circondariale di Crotone, in attesa dell’udienza di convalida e dell’eventuale processo con il rito direttissimo.

Serra San Bruno: beccati con cocaina e marijuana, una denuncia e due segnalazioni

Gli agenti della Squadra mobile di Vibo Valentia e della Squadra investigativa del Commissariato di Serra San Bruno hanno effettuato un controllo di polizia, al termine del quale hanno denunciato una persona per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, l'indagato è stato trovato in possesso di diverse dosi di cocaina.

Inoltre, i controlli, estesi anche ad altre persone, hanno permesso d'intercettare un uomo in possesso di circa 15 grammi di marijuana, occultati nel contatore dell’acqua dell’abitazione. Un altro soggetto, invece, nel corso della medesima attività, è stato trovato in possesso di una dose della stessa sostanza.

I due, pertanto, sono stati segnalati alla locale Prefettura per detenzione ad uso personale di marijuana.

Sorpreso per strada con cocaina e marijuana, arrestato

I carabinieri della Compagnia di Cirò Marina (Kr) hanno arrestato un 21enne del luogo, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, i miliari hanno fermato per un controllo il giovane che, in piena notte, stava percorrendo una strada a piedi. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di 80 grammi di marijuana e 15 di cocaina.

Alla luce di quanto rinvenuto, i carabinieri hanno deciso di estendere l’ispezione a casa del ragazzo, dove, in un motorino di sua proprietà parcheggiato davanti all’abitazione, hanno rinvenuto altri 70 grammi di marijuana, 10 di cocaina e un bilancino di precisione.

Condotto in caserma per il prosieguo degli accertamenti di rito, il 21enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e posto ai domiciliari in attesa dello svolgimento dell’udienza di convalida e del processo con il rito direttissimo, al termine del quale ha patteggiato una condanna a due anni di reclusione.

Spaccio di droga, un arresto nel Vibonese

Gli agenti della Squadra mobile di Vibo Valentia e della Squadra investigativa del locale posto fisso, hanno sorpreso una persona intenta a spacciare droga ad un cittadino straniero, a Tropea. Dopo aver ricostruito i movimenti dell’uomo, i poliziotti hanno individuato un nascondiglio dove sono stati rinvenuti 5 grammi di cocaina, 18 grammi di marijuana e 120 euro.

Una volta arrestato con l’accusa di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di droga, l’indagato, in seguito all’udienza di convalida, è stato sottoposto all’obbligo presentazione alla pg e all’obbligo di dimora nel comune di Tropea, con contestuale obbligo di permanenza notturna.

  • Published in Cronaca

In auto sul tratto calabrese dell'A2 con 60 Kg di cocaina, arrestato

Durante un servizio di controllo, i finanzieri del Gruppo di Lamezia Terme (Cz) hanno individuato e fermato un'auto che procedeva con un’andatura anomala sull’autostrada A/2 del Mediterraneo, all’altezza dello svincolo di Lamezia Terme (Rc).

Nel corso del controllo il nervosismo della persona fermata non è sfuggito alle fiamme gialle, che hanno approfondito il controllo mediante una perquisizione
accurata del mezzo, eseguita con l’ausilio del cane antidroga “Indic”, il quale, ha segnalato al proprio conduttore la possibile presenza di droga.

L’accurata ricerca effettuata successivamente dai finanzieri in corrispondenza dei punti in cui il cane si era soffermato, ha consentito di rinvenire, stipati ed abilmente occultati in apposita intercapedine, 50 “panetti” di cocaina per un peso complessivo di 60 chilogrammi.

L'intercapedine realizzata sotto il pianale del veicolo, si apriva con un congegno meccanico, occultato sotto la moquette, all’altezza dei sedili anteriori.

Al termine delle operazioni i militari hanno sequestrato l'auto e lo stupefacente, che dalle analisi è risultato di elevato grado di purezza. Per il conducente, del mezzo si sono, invece, aperte le porte della casa circondariale di Catanzaro.

Controlli nel Vibonese: sequestrate dosi di cocaina e marijuana

Proseguono i controlli della polizia sul territorio Vibonese.

In particolare, a Vibo Valentia un ragazzo è stato denunciato perché trovato in possesso di un coltello con una lama appuntita di più di 12 centimetri di lunghezza.

A Tropea, invece, gli agenti hanno segnalato al Prefetto tre persone trovate in possesso di droga.

Nel dettaglio, nel corso di una perquisizione a casa di uno dei tre, gli agenti hanno rinvenuto due piante di marijuana di quasi due metri d’altezza. Dosi di cocaina e marijuana, invece, per il secondo segnalato; mentre al terzo sono stati trovati dieci grammi di marijuana nascosti nelle mutande.

 Infine, durante un posto di controllo nel centro di Tropea, è stata fermata un’auto il cui conducente aveva un tasso alcolemico 1,24 g/l. Inevitabile, quindi, la denuncia e il ritiro della patente.

  • Published in Cronaca
Subscribe to this RSS feed