Scoperto nascondiglio con all'interno due sacchi di marijuana

La Squadra mobile della questura di Crotone ha rinvenuto più di sei chili di marijuana nascosti nelle campagne di Isola di Capo Rizzuto. In particolare, gli agenti hanno individuato due grossi sacchi in tela contenenti 6,2 chili di stupefacente, in un'area caratterizzata dalla presenza di terreni incolti e casolari abbandonati.

Una volta sequestrata la droga, i poliziotti hanno avviato le indagini per cercare d’individuare i responsabili dell’occultamento.

Sequestrata piantagione di cannabis: 5 arresti

I finanzieri del Comando provinciale Reggio Calabria hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Reggio Calabria, nei confronti di cinque giovani cittadini reggini, indagati per coltivazione di sostanze stupefacenti.

Le indagini sono state avviate lo scorso mese di luglio, quando un aeromobile della Sezione aerea di Lamezia Terme, durante un sorvolo su Cardeto (Rc) aveva scoperto, grazie a moderne strumentazioni tecnologiche, una piantagione di cannabis.

Le investigazioni avviate dal Gruppo Reggio Calabria, coordinate dalla locale Procura della Repubblica di Reggio Calabria e condotte nell’impervia area pre-aspromontana hanno consentito di individuare, tra la fitta vegetazione, la piantagione di 117 piante di cannabis, pronte per essere raccolte, essiccate e trinciate per la produzione di marijuana, nonché di identificare, in diverse occasioni, cinque reggini affaccendati nella coltivazione delle piante.

All’esito delle attività, che hanno consentito al gip di emettere il provvedimento cautelare, le piante sono state sequestrate e distrutte.

Scoperta coltivazione con 800 piante di cannabis, un arresto

A Palmi, i carabinieri unitamente ai militari dello squadrone eliportato Cacciatori “Calabria”, hanno arrestato un 30enne, per detenzione e coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

L’attività di polizia giudiziaria, s’inserisce nella più ampia opera di contrasto posta in essere dai militari dell’Arma contro lo spaccio di sostanze stupefacenti e intensificata durante la stagione estiva nelle zone più impervie dell’Aspromonte, che ben si adattano alla coltivazione di cannabis.

Nello specifico, le piantagioni rinvenute dai carabinieri, in località ricadenti nei comuni di Delianuova e Oppido Mamertina, compresa la frazione di Castellace, contano circa 800 piante di cannabis nel complesso.

Nella circostanza, i militari hanno proceduto ad estirpare la vegetazione, la maggior parte della quale è stata distrutta sul posto, previa campionatura di una parte che è stata sequestrata per i successivi accertamenti di natura tossicologica.

In auto con cento grammi di cocaina, arrestato

I Carabinieri di Rende hanno sottoposto a controllo, a Quattromiglia, a ridosso di viale Marconi, un rendese di 28 anni, che, fermato a bordo della sua auto, è stato trovato in possesso di 108 grammi di cocaina e di oltre 3.600 euro.

Dopo aver sequestrato quanto rinvenuto, i militari hanno  arrestato l’uomo, il quale, al termine delle formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Cosenza.

 

  • Published in Cronaca

Armi, munizioni, droga e un’auto rubata rinvenuti durante il servizio focus 'ndrangheta a Reggio Calabria

Nei giorni scorsi, nell'ambito dei servizi focus 'ndrangheta, i poliziotti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e della Squadra mobile di Reggio Calabria, con l’ausilio di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Siderno, hanno eseguito una serie di controlli straordinari nel quartiere Ciccarello della città dello Stretto.

 Nel corso delle attività sono stati sequestrati: 30 grammi di cocaina, 2 bilancini di precisione, 1 revolver Smith&Wesson con relativo munizionamento, 98 cartucce di vario calibro e 1 fucile calibro 20 rubato da un’abitazione lo scorso 12 settembre.

Inoltre, nei pressi del quartiere Ciccarello, è stata rinvenuta un’auto rubata lo scorso 9 settembre. Il veicolo è stato riconsegnato al proprietario.

Madre e figlio sorpresi a coltivare una piantagione di marijuana: arrestati

I carabinieri del Nucleo operativo e della Stazione di Montalto Uffugo (Cs) hanno scoperto madre e figlio intenti a prendersi cura di una coltivazione composta da 16 arbusti di marijuana occultati in un terreno, in mezzo a colture di ortaggi.

Altri venti grammi della stessa sostanza, sono stati trovati nella sala giochi di proprietà degli indagati.

Infine, a casa dei due, i militari hanno individuato 525 grammi di marijuana, 5 flaconi di metadone da 100 mg ciascuno, 5 arbusti di cannabis in fase d’essiccazione e materiale destinato alla pesatura e al confezionamento delle dosi.

Una volta sequestrato quanto rinvenuto, i carabinieri hanno arrestato madre e figlio che, al termine delle formalità i rito, sono stati posti ai domiciliari.

  • Published in Cronaca

Detenzione e spaccio di droga, un arresto nel Vibonese

Le fiamme gialle della Tenenza di Tropea, nel corso di un’attività di controllo del territorio disposta dal Comando Provinciale di Vibo Valentia, nel comune di Nicotera, hanno eseguito un servizio finalizzato a prevenire e reprimere il traffico di sostanze stupefacenti che ha portato all’arresto, in flagranza di reato, di un soggetto del luogo per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

La persona arrestata risultava già gravata da precedenti di polizia in materia e ulteriori elementi emersi nel corso delle osservazioni hanno indotto i finanzieri ad eseguire una perquisizione presso un casolare di sua proprietà, dove sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro 24 grammi di marijuana, 8 piante di canapa indiana di altezza compresa tra 1,5 e 3 metri, una bilancia elettronica di precisione e bustine di cellophane trasparente pronte per il confezionamento dello stupefacente.

Il Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica di Vibo Valentia, visti anche i precedenti del soggetto nel campo degli stupefacenti, ne ha disposto gli arresti domiciliari. Successivamente, il gip del Tribunale di Vibo Valentia, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto la misura cautelare personale del “divieto di dimora” nel comune di Nicotera.

Serra San Bruno: beccati con cocaina e marijuana, una denuncia e due segnalazioni

Gli agenti della Squadra mobile di Vibo Valentia e della Squadra investigativa del Commissariato di Serra San Bruno hanno effettuato un controllo di polizia, al termine del quale hanno denunciato una persona per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, l'indagato è stato trovato in possesso di diverse dosi di cocaina.

Inoltre, i controlli, estesi anche ad altre persone, hanno permesso d'intercettare un uomo in possesso di circa 15 grammi di marijuana, occultati nel contatore dell’acqua dell’abitazione. Un altro soggetto, invece, nel corso della medesima attività, è stato trovato in possesso di una dose della stessa sostanza.

I due, pertanto, sono stati segnalati alla locale Prefettura per detenzione ad uso personale di marijuana.

Subscribe to this RSS feed