Maltrattamenti a un gattino postati su Instagram: denunciati tre giovani

A Polistena, i carabinieri, hanno denunciato tre studenti, un maggiorenne e due minorenni, per maltrattamento di animali.

In particolare, i gravi elementi indiziari finora acquisiti, hanno consentito di ritenerli autori e i protagonisti di un video, postato su Instagram, nel quale è stato simulato un atto sessuale su un gattino, poi lanciato in aria.

All’identificazione dei tre, i militari dell’Arma sono giunti attraverso l’analisi delle videoriprese ed accertamenti sul profilo social del giovane, minorenne, che per primo ha diffuso la registrazione del maltrattamento perpetrato sull’indifeso animale. Attraverso l’esame incrociato dei suoi contatti social è stato possibile dare un volto anche ai due autori materiali degli atti subiti dal felino.

Il quadro indiziario, rassegnato alla Procura di Palmi e alla Procura presso il Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria, sulla scorta degli elementi di prova sinora raccolti, ha permesso di identificare con qualificata probabilità i tre giovani studenti quali responsabili del gesto.

  • Published in Cronaca

Colpi di pistola contro un allevatore, arrestato un 55enne

La notte scorsa, gli uomini del Commissariato di Polistena (Rc) hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip presso il Tribunale di Palmi, nei confronti di N.S., 55 anni, di Taurianova, ritenuto responsabile del tentato omicidio di un uomo.

Il provvedimento giunge in seguito alle indagini avviate dalla polizia, a partire da maggio 2020, dalle quali è emerso che l’indagato avrebbe usato una pistola illegalmente detenuta, per esplodere sei colpi all’indirizzo di un allevatore. L’episodio, alla cui origine ci sarebbero motivi legati al controllo della macellazione delle carni, è avvenuto nel Macello comunale di Laureana di Borrello.

I risultati delle indagini hanno permesso, inoltre, di denunciare tre persone ritenute responsabili del reato di favoreggiamento.

Controlli dei carabinieri, arresti e denunce nel Reggino

I carabinieri della Compagnia di Taurianova (Rc), nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, effettuati in coordinamento con le Stazioni dipendenti, hanno arrestato due persone, accusate, rispettivamente, di furto e attestazione di false generalità.

In particolare, il primo dei due, è stato sorpreso a rubare legname nel terreno di un'anziana signora. Il secondo, invece, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, invitato dai militari ad esibire i documenti di riconoscimento, avrebbe fornito false generalità.

Inoltre, negli ultimi giorni, gli uomini dell'Arma hanno denunciato a vario titolo cinque persone.

In particolare, a San Giorgio Morgeto sono stati deferiti per abusivismo edilizio marito e moglie, accusati di aver realizzato un manufatto senza autorizzazione.

A Taurianova, invece, una persona già sottoposta agli arresti domiciliari è stata denunciata perché trovata in possesso di 52 grammi di marijuana.

Denuncia anche per una donna di Polistena, nella cui casa è stato rinvenuto un fucile mai denunciato, appartenuto al defunto marito.

I carabinieri hanno infine denunciato una giovane di Giffone, accusata d’inosservanza dell'obbligo d'istruzione elementare dei minori, per aver omesso, senza giustificato motivo, di far impartire l'istruzione obbligatoria al figlio.

  • Published in Cronaca

Bimbo aggredito da un coetaneo in asilo privato, quattro denunce

I poliziotti del Commissariato di Polistena (Rc) hanno denunciato in stato di libertà il titolare di un asilo privato di Palmi e 3 operatrici della stessa struttura, rispettivamente per favoreggiamento personale e per abbandono di minore.

In particolare, le indagini hanno avuto origine in seguito alla denuncia presentata dai genitori di un alunno dell’asilo che sarebbe stato aggredito da un altro bambino.

Gli agenti si sono quindi recati nella struttura per raccogliere informazioni utili sull’accaduto e per acquisire le immagini del sistema di videosorveglianza presente nell’asilo.

Giunti sul posto, hanno constato che il titolare avrebbe cancellato - scaricandola su un supporto esterno - l’intera memoria dal sistema di videosorveglianza.

Dalla visione, seppur parziale, delle immagini scaricate sarebbe emerso che la presunta aggressione si sarebbe verificata durante l'orario di riposo pomeridiano svoltosi per oltre 40 minuti senza vigilanza.

Pertanto, il titolare dell’asilo è stato denunciato per favoreggiamento personale - per aver cancellato parte delle immagini del sistema di videosorveglianza-  mentre tre operatrici sono state denunciate per abbandono di minori.      

  • Published in Cronaca

Guida in stato d’ebbrezza e falso, rintracciato e arrestato dopo 6 anni

Era ricercato in seguito a una condanna per guida in stato d'ebbrezza e falso, il 61enne di nazionalità ucraina arrestato dai carabinieri a Gioia Tauro (Rc).

L’uomo, che era riuscito a sottrarsi alla sentenza con la quale a luglio del 2015 aveva subito una condanna a un anno di reclusione, è stato localizzato a Polistena.

Dopo la cattura, avvenuta a casa della compagna, l’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Palmi.

  • Published in Cronaca

Si perde nel bosco, 41enne soccorso dalla polizia

I poliziotti del Commissariato di Polistena (Rc) hanno soccorso un uomo che, nelle ore serali, si era perso tra i boschi del comune di Galatro.

Il quarantunenne, in evidente stato di agitazione, aveva contattato il 113, comunicando di aver seguito un sentiero nel bosco e di non riuscire più a trovare la strada per il ritorno.

Dopo averlo tranquillizzato, gli agenti hanno diramato la nota ai colleghi della Sezione Volanti che, mantenendo il contatto telefonico con il disperso ed individuandone la posizione sul Gps, sono riusciti a guidarlo fino alla strada principale.

  • Published in Cronaca

Bambina morsa da una vipera, salva grazie alla Polizia stradale

Nei giorni scorsi, il personale medico dell’ospedale “Santa Maria degli Ungheresi” di Polistena (Rc) ha chiesto al locale Commissariato della Polizia di Stato di intervenire per effettuare il trasporto di un farmaco salvavita necessario ad una piccola paziente morsa da una vipera. Il medicinale in questione, da somministrare con massima urgenza, era disponibile presso il nosocomio di Matera.

Gli agenti si sono quindi attivati per permettere l’arrivo del farmaco nel più breve tempo possibile attraverso una staffetta delle pattuglie della Polizia stradale. L’attività, coordinata dalla prefettura di Reggio Calabria, ha permesso di centrare l’obiettivo ed i medici dell’ospedale di Polistena hanno avuto la disponibilità del siero da somministrare in tempo alla piccola degente che ha mostrato subito segnali di miglioramento.

  • Published in Cronaca

Positivo al Covid, va a fare una passeggiata: denunciato

E’ stato sorpreso per strada nonostante fosse soggetto a quarantena obbligatoria in quanto contagiato dal Covid.

Per questo motivo, un uomo di Polistena (Rc) è stato denunciato dai carabinieri.

Il soggetto, ai militari che lo hanno individuato nel centro della cittadina della Piana di Gioia Tauro, avrebbe detto di essere stato costretto ad uscire di casa per andare a fare delle compere.

L’uomo, che dovrà ora rispondere del reato di violazione penale dell’ordine di autorità per impedire la diffusione di malattia infettiva, è stato riaccompagnato a casa.

  • Published in Cronaca
Subscribe to this RSS feed