Covid in Calabria: lieve flessione del contagio

Sei decessi, 2.781 guariti e 2.109 nuovi positivi.

Questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria.

Complessivamente, su 3.490.526 (+8.286) tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 493.096 hanno dato esito positivo.

Il tasso di positività si attesta, quindi, al 25,45 per cento.

Dalla lettura del bollettino regionale si evince che allo stato ci sono 330 (-21) pazienti ricoverati nei reparti ordinari e 10 (-2) in terapia intensiva.

Scende a 75.275 (-678) il dato degli attualmente positivi e a 74.925 (-655) quello delle persone in quarantena.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: casi attivi 5.897 (78 in reparto, 7 in terapia intensiva, 5.812 in isolamento domiciliare); casi chiusi 75.959 (75.603 guariti, 356 deceduti).

– Cosenza: casi attivi 48.322 (123 in reparto, 2 in terapia intensiva, 48.197 in isolamento domiciliare); casi chiusi 90.667 (89.469 guariti, 1198 deceduti).

– Crotone: casi attivi 2.962 (21 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.941 in isolamento domiciliare); casi chiusi 45.924 (45.676 guariti, 248 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 13.353 (93 in reparto, 1 in terapia intensiva, 13.259 in isolamento domiciliare); casi chiusi 161.481 (160.660 guariti, 821 deceduti).

– Vibo Valentia: casi attivi 2.574 (12 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.562 in isolamento domiciliare); casi chiusi 41.230 (41.053 guariti, 177 deceduti).

I casi segnalati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 412 in provincia di Catanzaro, 781 in provincia di Cosenza, 183 in provincia di Crotone, 555 in provincia di Reggio Calabria, 94 in quella di Vibo Valentia, 84 altra regione o Stato estero.

Casa di cura abusiva sequestrata in Calabria

I carabinieri del Nas hanno sequestrato a Reggio Calabria una struttura adibita a casa famiglia per anziani che era stata trasformata abusivamente in casa di cura, denunciando in stato di libertà il titolare 55enne ed una sua dipendente 47enne di origine romena.

La struttura era già stata sottoposta a controlli fin dall'estate del 2020 dai quali erano emerse una serie di irregolarità strutturali e organizzative, tanto da indurre il Comune a disporre la sospensione dell'attività.

Gli accertamenti successivi hanno dimostrato che la casa famiglia continuava invece ad ospitare anziani. Situazione che ha fatto scattare l'intervento immediato dei carabinieri del Nas.

I militari, guidati dal maggiore Giacomo Claudio Moschella, nel momento in cui hanno avviato il controllo della struttura, hanno bloccato uno dei dipendenti che alla loro vista, portando in braccio un'anziana non autosufficiente e provvista di catetere, tentava di allontanarsi dall'immobile tramite un'uscita secondaria.

Dalle indagini è emerso che nella casa di cura abusiva, malgrado l'ordinanza di sospensione dell'attività da parte del Comune, erano presenti ancora 11 anziani, dieci dei quali con gravi patologie fisiche e psichiche. Gli ospiti, tra l'altro, erano costretti a trascinarsi in catetere e venivano ospitati in camere vetuste, prive di mobili ed in letti senza barriere e con i climatizzatori non funzionanti. Ad accudire gli anziani c'erano due persone prive di titoli professionali per l'assistenza sanitaria e che non indossavano le protezioni anti contagio Covid.

Dai controlli è emerso inoltre che agli anziani venivano somministrati farmaci senza seguire precisi piani terapeutici.
Gli ospiti della struttura, con l'ausilio del personale del settore Welfare del Comune, sono stati trasferiti dai carabinieri in case di parenti o in altre strutture socio-assistenziali autorizzate.
Il titolare della struttura e la dipendente sono stati denunciati con l'accusa, tra l'altro, di abbandono di persone incapaci e di esercizio abusivo della professione sanitaria.

Covid in Calabria: contagi e ricoveri in crescita

Cinque decessi, 1.433 guariti e 2.201 nuovi positivi.

Questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria.

Complessivamente, su 3.482.240 (+7.876) tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 490.987 hanno dato esito positivo.

Il tasso di positività si attesta, quindi, al 27,95 per cento.

Dalla lettura del bollettino regionale si evince che allo stato ci sono 351 (+20) pazienti ricoverati nei reparti ordinari e 12 (+2) in terapia intensiva.

Sale a 75.943 (+763) il dato degli attualmente positivi e a 75.580 (+741) quello delle persone in quarantena.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: casi attivi 6.001 (83 in reparto, 7 in terapia intensiva, 5.911 in isolamento domiciliare); casi chiusi 75.443 (75.088 guariti, 355 deceduti).

– Cosenza: casi attivi 47.899 (135 in reparto, 2 in terapia intensiva, 47.762 in isolamento domiciliare); casi chiusi 90.309 (89.114 guariti, 1195 deceduti).

– Crotone: casi attivi 2.991 (22 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.969 in isolamento domiciliare); casi chiusi 45.712 (45.465 guariti, 247 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 14.277 (93 in reparto, 3 in terapia intensiva, 14.181 in isolamento domiciliare); casi chiusi 160.002 (159.182 guariti, 820 deceduti).

– Vibo Valentia: casi attivi 2.678 (16 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.662 in isolamento domiciliare); casi chiusi 41.032 (40.855 guariti, 177 deceduti).

I casi segnalati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 451 in provincia di Catanzaro, 707 in provincia di Cosenza, 234 in provincia di Crotone, 679 in provincia di Reggio Calabria, 88 in quella di Vibo Valentia, 42 altra regione o Stato estero.

Il Covid fa altre 13 vittime in Calabria

Tredici decessi, 1.822 guariti e 2.566 nuovi positivi.

Questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria.

Complessivamente, su 3.474.364 (+9.281) tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 488.786 hanno dato esito positivo.

Il tasso di positività si attesta, quindi, al 27,65 per cento.

Dalla lettura del bollettino regionale si evince che allo stato ci sono 331 pazienti ricoverati nei reparti ordinari e 10 (-5) in terapia intensiva.

Sale a 75.180 (+731) il dato degli attualmente positivi e a 74.839 (+736) quello delle persone in quarantena.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: casi attivi 6127 (75 in reparto, 7 in terapia intensiva, 6045 in isolamento domiciliare); casi chiusi 74866 (74512 guariti, 354 deceduti).

– Cosenza: casi attivi 47402 (124 in reparto, 1 in terapia intensiva, 47277 in isolamento domiciliare); casi chiusi 90099 (88905 guariti, 1194 deceduti).

– Crotone: casi attivi 2992 (25 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2967 in isolamento domiciliare); casi chiusi 45477 (45232 guariti, 245 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 13928 (89 in reparto, 2 in terapia intensiva, 13837 in isolamento domiciliare); casi chiusi 159672 (158853 guariti, 819 deceduti).

– Vibo Valentia: casi attivi 2649 (16 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2633 in isolamento domiciliare); casi chiusi 40973 (40796 guariti, 177 deceduti).

I casi segnalati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 487 in provincia di Catanzaro, 882 in provincia di Cosenza, 234 in provincia di Crotone, 744 in provincia di Reggio Calabria, 149 in quella di Vibo Valentia, 70 altra regione o Stato estero.

 

Truffa sui fondi europei per l'agricoltura, sequestrati beni per 163 mila euro

I carabinieri del Reparto tutela agroalimentare di Messina hanno eseguito un'ordinanza emessa dal Gip di Palmi su richiesta della Procura europea - Ufficio dei procuratori europei delegati per Sicilia e Calabria - con la quale è stato disposto il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di denaro e beni immobili per 163 mila euro nei confronti di due coniugi residenti nel Reggino.

Il provvedimento ha disposto anche il sequestro di 39 titoli di pagamento (i cosiddetti diritti all'aiuto) di norma assegnati dall'Agea agli aventi diritto in base agli ettari di terreno agricolo dichiarati in conduzione.

Secondo l'accusa dei pm della Procura Europea, gli indagati avrebbero commesso reiterate condotte illecite volte al conseguimento di erogazioni pubbliche nel settore degli aiuti alle imprese agricole, concessi nell'ambito della Politica agricola comune (Pac). Il provvedimento scaturisce dalle investigazioni svolte dal Reparto carabinieri Tutela agroalimentare di Messina, competente per le regioni Sicilia e Calabria, che hanno permesso di accertare la truffa aggravata finalizzata a conseguire fraudolentemente sia i "Titoli di Pagamento" (necessari per accedere al regime di Pagamento Unico previsto dalla Pac) sia ingenti contributi pubblici destinati al settore agricolo ed erogati dall'Arcea (Agenzia della Regione Calabria per le erogazioni in agricoltura).

La truffa sarebbe stata perpetrata dai coniugi dichiarando in conduzione fondi agricoli di cui non avevano alcuna legittima disponibilità poiché i relativi contratti di acquisto con patto di riservato dominio stipulati con l'Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) erano stati successivamente risolti, uno per morosità dell'acquirente e l'altro a seguito dell'emissione dell'interdittiva antimafia nei confronti del contraente.

  • Published in Cronaca

Covid in Calabria: tasso di positività in crescita

Quattro decessi, 2.603 guariti e 3.496 nuovi positivi.

Questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria.

Complessivamente, su 3.465.083 (+11.913) tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 486.220 hanno dato esito positivo.

Il tasso di positività si attesta, quindi, al 29,35 per cento.

Dalla lettura del bollettino regionale si evince che allo stato ci sono 331 (+3) pazienti ricoverati nei reparti ordinari e 15 (-3) in terapia intensiva.

Sale a 74.449 (+889) il dato degli attualmente positivi e a 74.103 (+889) quello delle persone in quarantena.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: casi attivi 6.206 (69 in reparto, 11 in terapia intensiva, 6.126 in isolamento domiciliare); casi chiusi 74.300 (73.949 guariti, 351 deceduti).

– Cosenza: casi attivi 46.677 (128 in reparto, 1 in terapia intensiva, 46.548 in isolamento domiciliare); casi chiusi 89.942 (88.752 guariti, 1190 deceduti).

– Crotone: casi attivi 2946 (28 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.918 in isolamento domiciliare); casi chiusi 45.289 (45.046 guariti, 243 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 13.982 (88 in reparto, 3 in terapia intensiva, 13.891 in isolamento domiciliare); casi chiusi 158.874 (158058 guariti, 816 deceduti).

– Vibo Valentia: casi attivi 2.605 (16 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.589 in isolamento domiciliare); casi chiusi 40.868 (40.692 guariti, 176 deceduti).

I casi segnalati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 751 in provincia di Catanzaro, 1.134 in provincia di Cosenza, 344 in provincia di Crotone, 1.058 in provincia di Reggio Calabria, 130 in quella di Vibo Valentia, 79 altra regione o Stato estero.

Covid in Calabria: 11 decessi e 1.391 nuovi positivi

Undici decessi, 1.388 guariti e 1.391 nuovi positivi.

Questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria.

Complessivamente, su 3.453.170 (+5.875) tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 482.724 hanno dato esito positivo.

Il tasso di positività si attesta, quindi, al 23,68 per cento.

Dalla lettura del bollettino regionale si evince che allo stato ci sono 328 (+14) pazienti ricoverati nei reparti ordinari e 18 (+3) in terapia intensiva.

Scende a 73.560 (-8) il dato degli attualmente positivi e a 73.214 (-25) quello delle persone in quarantena.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: casi attivi 6.518 (68 in reparto, 13 in terapia intensiva, 6.437 in isolamento domiciliare); casi chiusi 73.237 (72.887 guariti, 350 deceduti).

– Cosenza: casi attivi 45.849 (123 in reparto, 1 in terapia intensiva, 45.725 in isolamento domiciliare); casi attivi 89636 (88447 guariti, 1189 deceduti).

– Crotone: casi attivi 2.863 (24 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.839 in isolamento domiciliare); casi attivi 45.028 (44.785 guariti, 243 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 13.820 (93 in reparto, 4 in terapia intensiva, 13.723 in isolamento domiciliare); casi attivi 157.978 (157164 guariti, 814 deceduti).

– Vibo Valentia: casi attivi 2.523 (18 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.505 in isolamento domiciliare); casi attivi 40.820 (40.644 guariti, 176 deceduti).

I casi segnalati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 168 in provincia di Catanzaro, 416 in provincia di Cosenza, 449 in provincia di Crotone, 294 in provincia di Reggio Calabria, 32 in quella di Vibo Valentia, 32 altra regione o Stato estero.

Covid in Calabria, il bollettino di oggi: 8 decessi, 2.204 guariti e 2.740 nuovi positivi

Otto decessi, 2.204 guariti e 2.740 nuovi positivi.

Questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria.

Complessivamente, su 3.431.984 (+9.521) tamponi eseguiti dall'inizio della pandemia, 477.216 hanno dato esito positivo.

Il tasso di positività si attesta, quindi, al 28,78 per cento.

Dalla lettura del bollettino regionale si evince che allo stato ci sono 319 (+4) pazienti ricoverati nei reparti ordinari e 15 (-3) in terapia intensiva.

Sale a 73.432 (+528) il dato degli attualmente positivi e a 73.098 (+527) quello delle persone in quarantena.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: casi attivi 6808 (69 in reparto, 12 in terapia intensiva, 6727 in isolamento domiciliare); casi chiusi 71841 (71498 guariti, 343 deceduti).

– Cosenza: casi attivi 44116 (118 in reparto, 1 in terapia intensiva, 43997 in isolamento domiciliare); casi chiusi 89451 (88266 guariti, 1185 deceduti).

– Crotone: casi attivi 2798 (26 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2772 in isolamento domiciliare); casi chiusi 44565 (44325 guariti, 240 deceduti).

– Reggio Calabria: casi attivi 15336 (85 in reparto, 2 in terapia intensiva, 15249 in isolamento domiciliare); casi chiusi 154888 (154079 guariti, 809 deceduti).

– Vibo Valentia: casi attivi 2499 (19 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2480 in isolamento domiciliare); casi chiusi 40615 (40439 guariti, 176 deceduti).

I casi segnalati nelle ultime 24 ore sono così distribuiti: 576 in provincia di Catanzaro, 901 in provincia di Cosenza, 239 in provincia di Crotone, 850 in provincia di Reggio Calabria, 80 in quella di Vibo Valentia, 94 altra regione o Stato estero.

 

Subscribe to this RSS feed