Blocca il traffico e aggredisce i Carabinieri: arrestato

Corigliano Calabro – I Carabinieri hanno arrestato un cittadino pachistano senza  fissa dimora, di 35 anni, accusato di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità,

L’uomo è stato intercettato in una strada di Corigliano Calabro (Cs) mentre, in evidente stato d’ebbrezza bloccava il traffico e danneggiava le auto in sosta. Come se non bastasse, il 35enne avrebbe minacciato e aggredito i Carabinieri che cercavano d’identificarlo.

Una volta bloccato e ammanettato, l’extracomunitario è stato condotto in caserma, dove avrebbe continuato a tenete un atteggiamento minaccioso ed oltraggioso.

Inevitabile, quindi, l’arresto per resistenza, minaccia a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

  • Published in Cronaca

Sorpreso a rubare liquori in un ristorante, 28enne in manette

Corigliano Calabro– I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro (Cs) hanno tratto in arresto, con l’accusa di furto aggravato, un 28enne di nazionalità bulgara.

L’arresto è avvenuto in seguito ad una chiamata al 112, con la quale è stato segnalato un furto in un ristorante ubicato sul lungomare della frazione Schiavonea.

Giunti sul posto, i militari hanno sorpreso il presunto ladro che, dopo aver infilato diverse bottiglie in uno zaino, si accingeva a smontare l’impianto stereo del locale.

Una volta ammesse le proprie responsabilità, il 28enne è stato arrestato e tradotto nella casa circondariale di Castrovillari, in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo.

  • Published in Cronaca

Giovane danneggia auto, 57enne lo minaccia con la pistola: denunciati

Corigliano Calabro – Minaccia aggravata, porto abusivo di arma da fuoco e detenzione illegale di munizioni.

Questi i reati per i quali due persone sono state denunciate dai Carabinieri a Corigliano Calabro (Cs).

In particolare, intorno alle 21 di ieri, i militari sono intervenuti nei pressi delle case popolari della frazione Scalo, dove era stata segnalata la presenza  di un 18enne intento a danneggiare le auto parcheggiate e a minacciare alcune persone.

Giunti sul posto, gli uomini dell’Arma hanno rintracciato il giovane a casa sua, dove si era barricato per sfuggire alle ire di un gruppo di persone, tra le quali, un 57enne armato di pistola che, una volta disarmato, è stato portato in caserma insieme al 18enne.

Dagli accertamenti è emerso che l’uomo deteneva legalmente l’arma, ma non avrebbe potuto portarla fuori dall’abitazione, tanto più che le munizioni non erano state dichiarate. Pertanto, i Carabinieri gli hanno contestato il porto abusivo d’arma da fuoco, la detenzione illegale delle munizioni e la minaccia aggravata. Il 18enne, invece, è stato denunciato per minaccia.

  • Published in Cronaca

Droga in casa, 28enne finisce nei guai

Un ventottenne, M.B., è stato arrestato a Corigliano Calabro (Cs) con l’accusa di detenzione ai fini si spaccio di sostanza stupefacente.

L’arresto è stato effettuato dai poliziotti del locale Commissariato, al termine di una perquisizione domiciliare nel corso della quale sono stati rinvenuti 140 grammi di droga

L’uomo è stato pertanto arrestato e posto ai domiciliari.

  • Published in Cronaca

Fermato per un controllo si dà alla fuga e lancia la droga dal finestrino, denunciato

Attimi di follia quelli vissuti nella serata di venerdì scorso, quando i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro (Cs) sono riusciti a fermare, dopo un rocambolesco inseguimento, un 33enne del luogo, che non si era fermato all’alt imposto dai militari ed era fuggito per le vie dello scalo ausonico.

Tutto ha avuto inizio intorno alle ore 20, quando in via Fontanelle una pattuglia della Stazione di Corigliano Calabro ha incrociato un'Alfa Romeo 147 che correva a velocità sostenuta.

I militari sono, quindi, entrati in azione cercando di fermare il veicolo, il cui automobilista, per tutta risposta, ha accelerato ulteriormente, iniziando ad effettuare sorpassi azzardati, non rispettando la segnaletica stradale e rischiando di causare incidenti con altre autovetture.

Durante il folle inseguimento, il fuggitivo, arrivato all’altezza di una rotonda, ha decelerato e credendo di non essere visto, avrebbe lanciato un involucro dal finestrino.

I Carabinieri, avendo notato la scena, hanno recuperato l'oggetto appena abbandonato, trovandovi all'interno cinque grammi di marijuana.

Nel frattempo, grazie all'arrivo di una seconda gazzella, il fuggitivo è stato bloccato ed identificato in un 33enne del posto, già noto alle forze dell'ordine.

L'uomo ha rifiutato di sottoporsi agli accertamenti tesi a verificare se avesse fatto uso di droga e per tale motivo è stato denunciato.

Contestualmente gli è stata ritirata la patente di guida, mentre l'auto è stata sequestrata.

Il 33enne è stato, infine, denunciato in stato di libertà anche per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

 

Arsenale nascosto in depositi sotterranei: rinvenute armi e centinaia di munizioni

Cassano all’Ionio – I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro (Cs) e dello Squadrone eliportato Cacciatori hanno scoperto e sequestrato un vero e proprio arsenale, composto da armi e munizioni in ottimo stato di conservazione.

La santabarbara è stata individuata durante un rastrellamento condotto in contrada Corsi, al confine tra Cassano all’Ionio e Corigliano Calabro dove, da un nascondiglio sotterraneo ricavato in un canale per l’ irrigazione, sono saltate fuori centinaia di munizioni di diverso calibro.

Poco distante, i militari hanno localizzato un altro deposito sotterraneo nel quale erano state nascoste: una micidiale pistola mitragliatrice Uzi di fabbricazione israeliana, con due caricatori; una pistola Glock con tre caricatori e decine di munizioni destinate ad alimentare entrambe le armi.

Infine, due pistole, rispettivamente, calibro 38 e 9x19, sono state rinvenute, insieme a caricatori e proiettili per fucile mitragliatore Kalashnikov, in un ulteriore nascondiglio ricavato sotto terra.

Durante l’operazione sono state trovate, quindi: tre pistole, una pistola mitragliatrice e 1.200 munizioni di diverso calibro.

Dopo aver sequestrato le armi e le munizioni, gli investigatori si sono messi al lavoro per cercare di dare un volto ai responsabili dell’occultamento.

Contestualmente le armi e le munizioni sono state inviate al Ris dei Carabinieri per essere sottoposte ai rilievi del caso.

Sorpresi a mangiare e bere in un circolo abusivo, scattano le sanzioni per violazione delle norme anti Covid

Corigliano Calabro  - I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro (Cs) hanno individuato in un garage un circolo ricreativo abusivo.

Al loro arrivo, i militari hanno trovato diverse persone intente a bere vino e mangiare, senza alcuna distanza e senza dispositivi di protezione individuale.

Una volta identificati, gli avventori sono stati sanzionati per violazione delle norme anti Covid.

Provvedimenti ancor più pesanti per il gestore e due soci del circolo, i quali erano già stati sanzionati a dicembre scorso per aver tenuto aperto, in violazione delle disposizioni anti coronavirus, un altro circolo ricreativo ubicato nelle vicinanze di quello appena individuato.

  • Published in Cronaca

Attività di controllo dei Carabinieri: Un arresto, due denunce ed otto sanzioni

Corigliano Calabro - Un arresto, due denunce ed otto sanzioni. Questo il bilancio di un servizio di controllo svolto dai Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro (Cs).

In particolare, i militari hanno arrestato un cittadino nigeriano di 31 anni, con l’accusa di  evasione.

L’uomo, infatti, seppur sottoposto ai domiciliari per una rapina compiuta ad agosto scorso, è stato sorpreso per  strada. Pertanto è finito nuovamente in manette ed in attesa del processo è stato posto ancora una volta agli arresti domiciliari.

Denuncia, invece, per un 28enne del luogo che durante un servizio di controllo è stato fermato in compagnia di un amico, al volante di un’auto senza assicurazione  e sottoposta a sequestro penale.

Come se non bastasse, durante la perquisizione del veicolo, i militari hanno rinvenuto una tracolla con all’interno un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e per il taglio di stupefacente, due trita-erba ed un contenitore con delle inflorescenze di marijuana.

Pertanto, l’automobilista è stato sanzionato per guida senza assicurazione e denunciato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Inevitabile, inoltre, per entrambi gli occupanti dell’auto la multa per violazione del coprifuoco. Inoltre, in qualità di custode giudiziale del veicolo, è stata denunciata anche la madre del 28enne.

Infine, i militari hanno multato sei persone responsabili di aver violato le disposizioni anti Covid, circolando senza giustificato motivo dopo le 22 e prima delle 5.

  • Published in Cronaca
Subscribe to this RSS feed