Expo 2015: Reggio partecipa all'evento organizzato da ItaliaCamp #laCittàdelleSoluzioni

Sabato 11 luglio Reggio Calabria, rappresentata dall'Assessore Smart City Agata Quattrone, è stata inviata a partecipare all'Assemblea e al BarCamp "La Città delle Soluzioni" organizzati dal Gruppo ItaliaCamp. ItaliaCamp è una Associazione, Fondazione e Società la cui mission è sostenere innovazioni e progetti funzionali alla crescita del Paese. L'evento ospitato dall’Esposizione Universale, ha avuto l'obiettivo di valorizzare con partner nazionali e internazionali, lo sviluppo di nuovi progetti d’innovazione per il Paese. Nel corso della sessione plenaria mattutina sono intervenuti oltre i vertici ItaliaCamp, fra cui l'AD dell’Associazione Fabrizio Sammarco e il Presidente della Fondazione Federico Florà, il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali con delega ad Expo Maurizio Martina, il Vice Presidente dell’ANCI Paolo Perrone e il Ministro per lo Sviluppo Regionale del Portogallo Miguel Poiares Maduro. Nel pomeriggio, a seguire, si sono tenuti tre EXPO Group paralleli: l'incontro "La Città delle Soluzioni", cui ha partecitato per Reggio l'ass. Agata Quattrone, per approfondire le pratiche innovative provenienti dalla dimensione territoriale; “Impact Investing", per interpretare le metriche dell'impatto e le politiche di rigenerazione urbana; “Vivaio delle idee”, spazio nel EXPO 2015 Padiglione Italia  che verrà animato fino ad ottobre 2015 da ItaliaCamp per presentare a tutto il mondo le migliori startup italiane e per "esportare" l'innovazione Made in Italy. "La Città delle Soluzioni" si è svolto nella forma del BarCamp una "non conferenza" aperta con un confronto destrutturato i cui contenuti sono proposti dai partecipanti stessi. Si seleziona un tema sfidante per l’attualità e per la sua rilevanza in relazione alle prospettive di impegno e agli interessi dei suoi partecipanti e si mette in discussione. Il BarCamp ha visto protagonisti ANG e ANCI, Sindaci e Assessori, amministratori locali, rappresentanti della società civile e delle imprese, università e centri di ricerca, imprese e start-up.  In particolare, si sono investigati e avviati processi di innovazione sociale su scala locale per generare valore per i cittadini e le comunità. Le migliori esperienze locali presentate sono state messe a sistema e amplificate con l'obiettivo di creare connessioni, sinergie e replicabilità delle soluzioni.  Obiettivo fare incontrare potere decisionale con domanda e offerta di innovazione in un momento di contaminazione collettiva dal nord al sud Italia: una piattaforma aperta, collaborativa e cooperativa permanente di attori locali in cui l'Associazione ItaliaCamp mira a facilitare, attraverso i suoi promotori a livello regionale, esperienze e percorsi di innovazione sociale. L’evento è stato seguito su twitter in tempo reale tramite #ènelnostrointeresse #lacittàdellesoluzioni. L’assessore Quattrone ha introdotto i progetti e le iniziative locali sostenute per la città di Reggio Calabria fra cui il progetto #eskillsforwomen per la promozione delle competenze digitali di genere premiato di recente dall’Agenzia per l’Italia Digitale al ForumPA 2015. "L’avvio della “Città delle Soluzioni” da parte di ItaliaCamp e il fatto che Reggio Calabria faccia parte di questa piattaforma permanente - ha commentato l’assessore Quattrone- è un’ulteriore importante occasione per mettere in luce le esigenze sociali locali (quindi esprimere la nostra domanda di innovazione); per avere indicazioni circa il miglior metodo per elaborare le esigenze (il processo); per avere accesso alle possibili soluzioni (l’offerta di innovazione) e operare il riuso delle buone pratiche consolidate a livello nazionale sul tema dell’innovazione sociale. Un’ottima occasione questa che la Giunta Falcomatà ha ritenuto di cogliere al volo".

 

 

Marino: "Dai consiglieri Forza Italia altra prova di responsabilità per salvare Atam"

“Ancora una volta il gruppo Consiliare di Forza Italia ed i colleghi consiglieri della minoranza di centrodestra con consueto senso di responsabilità non hanno fatto mancare il proprio voto favorevole per una giusta causa: salvare l’Atam di Reggio Calabria, mettendo in sicurezza l’insostituibile servizio di trasporto pubblico e, quindi, garantendo i lavoratori”. “Salutiamo con soddisfazione - affermano gli azzurri in seno al Consiglio Comunale di Reggio Calabria, Demetrio Marino, Antonio Pizzimenti, Mary Caracciolo e Massimo Ripepi - l’unanime approvazione  della delibera consiliare, con la quale è stata disposta la modifica dell’art. 6 dello Statuto dell’Atam ed è stato riconosciuto, ai sensi dell’art. 194, comma 1 lett. C) del TUEL, la legittimità del debito fuori bilancio derivante dalla ricapitalizzazione della stessa società”. “Il servizio di trasporto pubblico locale è in crisi nel Paese e molte sono le aziende che si trovano in situazioni analoghe a quelle dell’Atam o, addirittura, sono già fallite. L’esito conclusivo per la ‘sopravvivenza’ dell’Azienda di mobilità reggina è rimesso, comunque, al responso del Tribunale Fallimentare e, confidando in un positivo risultato, alla conduzione del piano industriale licenziato dall’azienda di trasporto locale”. “In Consiglio Comunale è emersa, ancora una volta, la difficoltà della maggioranza nel definire sia nei modi sia nei tempi le dovute scelte sulla vicenda Atam. Ennesima difficolta superata grazie all’accolta proposta, al fotofinish, delle legittime considerazioni dei consiglieri di minoranza. Sul punto, rispetto all’emendamento avanzato dalla stessa maggioranza per modificare la deliberazione di Giunta posta in discussione nella seduta consiliare, Forza Italia e la minoranza tutta hanno dimostrato, nell’esclusivo interesse della città elevata sensibilità istituzionale, favorendo il necessario confronto democratico e rappresentando la soluzione idonea per l’auspicata vera risoluzione della procedura fallimentare in corso”. “I consiglieri comunali di Forza Italia - infine - con la solita attenzione rivolta alle esigenze dei reggini e dei lavoratori dell’Atam, hanno favorito l’unico possibile percorso per creare le condizioni di risanamento aziendale, anche in un’ottica di Città Metropolitana, quale prerequisito per modernizzare il servizio di trasporto pubblico urbano”.

 

Wireless gratuita cittadina, consiglieri PD: "Reggio Smart City una realtà"

Grande soddisfazione dei consiglieri comunali del Partito Democratico, Antonino Castorina, Demetrio Delfino, Rocco Albanese, Paola Serranò, Nancy Iachino, Enzo Marra  e Gianni Minniti,  per il risultato raggiunto nell’attivazione  della rete wireless gratuita cittadina, grazie all’impegno di Telecom Italia e dell’Amministrazione comunale guidata da Giuseppe Falcomatà. "Reggio Calabria – dichiarano all’unisono i consiglieri del PD - è tra le prime città d’Italia a poter vantare infrastrutture telefoniche di nuova generazione che sono già pienamente operative ed al servizio di cittadini ed imprenditori". "Un’innovazione – proseguono – che da un lato recupera i ritardi del recente passato e dall’altro proietta Reggio nell’immediato futuro. Un nuovo modo di vivere e lavorare in città che certamente costituisce un importante “salto” nella direzione di modernizzazione posta a fondamento del mandato Sindacale di Giuseppe Falcomatà". "Quindi –  concludono i consiglieri del Gruppo PD al Comune di Reggio Calabria – il giusto riallineamento con le reali esigenze di crescita della comunità reggina, prossima Città Metropolitana, che, inoltre, valorizza i luoghi pubblici quale continuum di servizi fruibili, fino a ieri, solamente nella propria abitazione o nel rispettivo luogo di lavoro. Reggio Smart City, una realtà che si mostra quale ritorno al futuro, alla stregua di quanto già conosciuto durante la Primavera di Reggio. L’impegno dei consiglieri comunali del PD è costante per superare le emergenze cittadine, tale da consentire la “normale” erogazione dei servizi pubblici locali, in un’ottica di modernità". 

 

Approvata delibera "Salva Atam", consiglieri PD: "Vince Reggio"

"Con l’approvazione all’unanimità in Consiglio Comunale della delibera che modifica lo Statuto dell’Atam ricostituendo il capitale sociale dell’Azienda di Trasporto pubblico vince la città ed i sacrifici che fino ad oggi sono stati fatti per scongiurare definitivamente l’ipotesi di fallimento per una azienda vitale ed imprescindibile per Reggio Calabria anche nell’ottica e nelle future prospettive della Città Metropolitana e come sempre voluto dal nostro sindaco Giuseppe Falcomatà".  A dichiararlo con soddisfazione sono i componenti del Gruppo Consiliare del Partito Democratico, Antonino Castorina, Demetrio Delfino, Rocco Albanese, Paola Serranò, Nancy Iachino, Enzo Marra  e Gianni Minniti. "Noi - spiegano gli esponenti del PD in seno al Civico Consesso - oggi, vogliamo farci interpreti di una visione differente rispetto al passato, agendo con serietà e senso delle istituzioni. Il cambiamento che abbiamo prima annunciato e poi intrapreso, con coraggio, determinazione e convinzione, ci impone l’individuazione e la conseguente adozione di misure adeguate a superare la fase critica e riconsegnare all’Atam il ruolo che più le spetta; questo è quello che abbiamo fatto. Continueremo a procedere in questa direzione, restituendo piena dignità ai lavoratori dell’azienda, a cui rinnoviamo il nostro ringraziamento per l’abnegazione e la serietà con le quali stanno affrontando questo momento, provando ad offrire alla città un sistema di trasporto pubblico finalmente moderno ed efficiente". 

Martedì l'evento "Tra Cibo e Arte"

Domani 7 luglio alle ore 19.00 si terrà l’evento “Tra Cibo e Arte”: ristoranti, trattorie e pasticcerie, scelte tra le migliori della città e della provincia, si cimenteranno nell’interpretazione di piatti e dolci tipici calabresi in versione finger food. L’iniziativa è inserita all’interno del programma della tappa reggina della Venezia-Montecarlo che completa quello istituzionale previsto nel contesto della competizione internazionale di motonautica più lunga e impegnativa al mondo. Nella splendida cornice della Pinacoteca Civica e del Teatro Cilea, si snoderà un percorso sensoriale unico durante il quale si potranno assaporare pietanze tradizionali presentate in maniera inusuale e golosa accompagnate dalla degustazione di diversi vini reggini proposti dalle cantine tra le più prestigiose del nostro territorio ammirando al contempo, in assoluta anteprima e solo in occasione di questo evento, alcune opere pittoriche appartenenti alla Pinacoteca solitamente custodite in deposito. La Pinacoteca Civica per l’occasione protrarrà l’orario d’apertura dando la possibilità di usufruire di visite guidate per ammirare i tesori artistici in essa custoditi. La manifestazione abbinando alle eccellenze enogastronomiche reggine i tesori artistici e culturali cittadini crea un’intrigante “contaminazione” tra cibo ed arte con l’obiettivo di far conoscere e valorizzare il territorio e le sue eccellenze. “Tra Cibo e Arte” è un evento promosso e patrocinato dal Comune di Reggio Calabria – Assessorato alla Cultura nell’ambito del progetto integrato di comunicazione della Pinacoteca Civica, in partnership con la Via del Gusto Mediterranea, guida gastronomica di Reggio Calabria e provincia per gli amanti della buona tavola ed è ideata e organizzata da A&S Promotion.

 

Reggio, il Vicesindaco Anghelone ha ricevuto il Comandante della nave Urania

Il Vice Sindaco Saverio Anghelone ha ricevuto a Palazzo San Giorgio il Comandante della Nave Urania della Marina Militare Italiana, Capitano di Fregata Marco Fanelli Volpini, accompagnato dal Capitano di Fregata Demetrio Raffa, in rappresentanza del Capitano di Vascello Andrea Agostinelli, Direttore Marittimo della Calabria e della Basilicata Tirrenica e Comandante della Capitaneria di porto di Reggio Calabria. Il Comandante, nell’occasione, ha riassunto le principali caratteristiche della Nave che sulla base della partnership tra la Marina Militare Italiana ed Comitato Interistituzionale Venezia-Montecarlo, è ormeggiata al Porto di Reggio Calabria per ospitare visite guidate per i cittadini. Lunga 87 metri e larga poco di più di 10, l’Urania è una Corvette con un equipaggio di oltre 100 uomini. Durante l’incontro il Vice Sindaco Saverio Anghelone ha delineato le immense ricchezze storiche, culturali e paesaggistiche della città e, in tale scenario, la centralità riconosciuta agli oltre 30 chilometri di costa. "Reggio – ha chiosato il Vice Sindaco – deve divenire sempre di più una città “di mare” e non meramente “ sul mare”.  E, la stessa Reggio, prossima Città Metropolitana, deve approntarsi per cogliere in pieno le nuove opportunità".

 

L'appello ecologista dell'Arcivescovo Morosini: "Fare la differenziata è dovere morale"

L'Arcivescovo dell'Arcidiocesi di Reggio-Bova ha rivolto un appello che i sacerdoti della città dello Stretto si preoccuperanno di inoltrare ai fedeli nel corso delle Santa Messe celebrate durante la giornata odierna. Di seguito il testo integrale del messaggio scritto sabato da Monsignor Giuseppe Fiorini  Morosini:

Carissimi fratelli,

Papa Francesco ci ha consegnato una lettera enciclica sulla custodia e cura del creato. Ci ha richiamati all’impegno morale verso i problemi connessi all’ecologia e al rispetto della natura. Ha scritto: "C’è da considerare anche l’inquinamento prodotto dai rifiuti, compresi quelli pericolosi presenti in diversi ambienti. Si producono centinaia di milioni di tonnellate di rifiuti l’anno, molti dei quali non biodegradabili: rifiuti domestici e commerciali, detriti di demolizioni, rifiuti clinici, elettronici o industriali, rifiuti altamente tossici e radioattivi. La terra, nostra casa, sembra trasformarsi sempre più in un immenso deposito di immondizia…. Rendiamoci conto, per esempio, che la maggior parte della carta che si produce viene gettata e non riciclata". Nella città di Reggio è cominciata la raccolta differenziata della spazzatura: nelle zone periferiche con il sistema porta a porta; al centro con il sistema dei raccoglitori differenziati posti sulle strade. E’ un dovere morale per tutti collaborare perché l’iniziativa riesca per liberare la nostra città dai rifiuti e creare così le condizioni per una maggiore vivibilità nella nostra città. Invito, pertanto tutti i fedeli e i cittadini tutti a fare del loro meglio per collaborare. Colgo l’occasione per augurare a tutti buone vacanze".

Si consolida l'espansione sul territorio di Alleanza Calabrese

"Continua la sempre più presente radicazione nel territorio di Alleanza Calabrese, il movimento politico autonomista della destra di base  che si propone, autodeterminandosi, di garantire le aspettative di crescita socio-economica e la tutela della  cultura del popolo calabrese". Lo si legge in una nota trasmessa dall'Ufficio di Presidenza. "E’ entrato a farne parte Mario Flecchia, imprenditore del settore informatico, da sempre schierato a destra, impegnato a lottare l’arroganza del sistema politico, i compromessi richiesti dai partiti ed il lassismo con cui - è scritto nel documento - gli stessi approcciano i  problemi quotidiani dei cittadini. Mario Flecchia è stato nominato commissario  della sezione di Reggio Pentimele di AC, dal presidente, Enzo Vacalebre, alla presenza del  segretario regionale, Giuseppe Scordo e del  presidente provinciale Mimmo Tuscano.  Accettando l’incarico, Flecchia ha confermato “la propria disponibilità e passione ad intraprendere questo cammino di libertà, organizzando la sezione del movimento che condurrà  gli iscritti sino all’assemblea che eleggerà il segretario sezionale”.  Il commissario proveniente dalle fila di Forza Italia, già presidente del club reggino Forza Silvio Calabria Liberale, ha spiegato che: “La mia adesione sarà totale, perché condivido le idee politiche e gli ideali, perché in Alleanza calabrese mi ritrovo e vedo un partito presente sul territorio in modo fattivo e che ha il proprio impegno quotidiano rivolto alla collettività calabrese”. “Mario Flecchia ha fatto sempre suo l’operare concretamente a difesa del primato della persona in ogni espressione, pratica che sta alla base della costituzione di Alleanza Calabrese. Ritengo quindi logica e naturale la sua adesione al nostro partito.”- ha dichiarato Enzo Vacalebre – “ Così come ritengo logica e naturale l’adesione di tutti i cittadini  che si sentono Uomini Liberi da ogni condizionamento partitocratico e che intendono mettere il proprio entusiasmo ed il proprio lavoro al servizio della propria terra. Il riappropriarsi, da parte degli uomini della destra di base, della propria dignità politica sta dando la forza ad Alleanza Calabrese di penetrare in tutte le menti libere, fino ad oggi destinate dai partiti a mero ammasso elettorale oppure autoconfinatesi nel proprio mondo, e rendendole compartecipi del proprio futuro.” “La Calabria ha bisogno” - ha aggiunto Scordo – “di una nuova politica, di nuovi uomini che la supportino, dell’autodeterminazione della sua gente. La Calabria ha bisogno di riprendersi i valori innati della Destra stessa. Famiglia, Lavoro, Patria, Solidarietà, Partecipazione: tutti i politici ne parlano a pochi politici interessano. Noi di Alleanza Calabrese li abbiamo eretti a simbolo del nostro progetto politico, il popolo della Destra che ci sta seguendo sta riscoprendo la voglia di fare politica, accantonata da tempo.” “E’ nostra intenzione – ha concluso Tuscano – “far conoscere la cultura di Destra in tutti i suoi variegati aspetti e con tutte le sue valenze e riprenderci lo spazio che nel tempo è stato stemperato ed infangato dall’avvento del nuovo e rovinoso fare politica.” Nell’augurare un buon lavoro a Mario Flecchia - termina il comunicato - tutta la dirigenza si impegna a proseguire, con forza, il percorso intrapreso affinchè i Calabresi, sconcertati dagli atteggiamenti politici delle attuali amministrazioni, sia regionale che comunale, continuino a trovare in AC un punto di riferimento, in cui si possono sentire principali attori del loro vivere la Destra e senza  aver l’obbligo di credere negli uomini, accompagnati dalle loro piccolezze, ma nelle idee, supportate dalla loro grande onestà.

 

 

Subscribe to this RSS feed