Ragazza precipita nel tentativo di fuga da una casa famiglia

Una quindicenne, nel tentativo di fuggire dalla casa famiglia in cui vive, è precipitata da un'altezza di dieci metri fratturandosi una gamba e procurandosi un trauma cranico oltre a numerosi lividi. La giovane, di origini eritree, è incorsa nella caduta mentre stava scavalcando un muro della struttura che si trova a Cosenza. Necessario il suo accompagnamento all'ospedale "Annunziata". Insieme a lei anche la sorella, riuscita ad aggrapparsi al muro, era intenzionata a scappare per ragioni che sono al momento sconosciute. Per soccorrere le due ragazze sono intervenuti agenti di Polizia, personale sanitario e Vigili del Fuoco. 

Maxi truffa all'Inps: indagati 829 imprenditori e braccianti agricoli

I militari della Guardia di Finanza hanno scoperto un truffa ai danni dell'Inps che, secondo le stime degli inquirenti, sarebbe valsa ai beneficiari, una somma vicina ai tre milioni di euro. Sono in tutto 829 i soggetti indagati nell'ambito dell'inchiesta condotta dalle Fiamme Gialle del Comando provinciale di Cosenza. I reati contestati a braccianti agricoli ed imprenditori sono associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato e falso in atto pubblico. Compilando false documentazioni, i presunti autori del raggiro si sarebbero intascati illegittimamente denaro erogato dall'Istituto nazionale di Previdenza Sociale mediante assegni familiari,  indennità di disoccupazione, malattia e maternità. 

   

Arrestato un giovane sorpreso a rubare un'auto

Un giovane di 24 anni è finito in manette perché sospettato di furto aggravato. Intorno alle 3 della notte scorsa i Carabinieri del Pronto Intervento "112" della  Compagnia di Cosenza, mentre pattugliavano il territorio, lo hanno colto nell'atto di impossessarsi di una Fiat Punto in sosta lungo una traversa di via Popilia, nel capoluogo bruzio. Residente a Cosenza e senza precedenti penali, è stato condotto in caserma. I militari dell'Arma hanno già provveduto a restituire il veicolo alla persona che ne risulta proprietaria.

Laboratorio abusivo: la Finanza sequestra una tonnellata di formaggio

I militari della Guardia di Finanza hanno sequestrato una tonnellata di formaggi all'interno di uno stabilimento realizzato abusivamente e totalmente sprovvisto delle autorizzazioni commerciali e sanitarie prescritte dalle norme in materia.  Le Fiamme Gialle di Cosenza  hanno rinvenuto all'interno della fabbrica 1.400 forme di formaggio il cui stato di conservazione igienica era pessimo. Il materiale posto sotto sequestro è stato oggetto di controlli di natura sanitaria. L'assenza di qualsiasi etichettatura è alla base della contestazione delle infrazioni di natura amministrativa.

Scoperti 607 appartamenti affittati in nero

Giro di vite della Guardia di Finanza sugli affitti in nero. Sono 607 gli appartamenti che i militari del Nucleo di Polizia Tributaria delle Fiamme Gialle hanno scoperto essere locati senza alcun tipo di contratto a studenti dell'Università della Calabria, ad Arcavacata di Rende. i titolari, in tutto 509, sono stati segnalati. L'inchiesta, avviata otto mesi addietro,  ha permesso di accertare, grazie anche al supporto fornito dall'Agenzia delle Entrate e dalla stessa UniCal, che soltanto una porzione minima del ricavato derivante dalle locazioni era dichiarato al Fisco.  

Operazione del Corpo forestale dello Stato contro falsificazione di valori bollati

Nell'ambito di un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica, cento agenti del Corpo Forestale dello Stato hanno perquisito rivendite di valori bollati a Cosenza e Rende. Un'attività d'investigazione avviata in seguito all'inchiesta che ha messo nel mirino la contraffazione ed il commercio di valori bollati. Il lavoro degli inquirenti, diretti dal  Procuratore Dario Granieri e dal sostituto Bruno Antonio Tridico, sul campo si avvale dell'operato degli uomini della sezione di Polizia gudiziaria aliquota CFS e dal Nucleo investigativo di Polizia ambientale e forestale del CFS (Nipaf). Essi fanno capo al Comando provinciale, ai coordinamenti territoriali di Sila e del Pollino. Decisivo il supporto fornito dagli addetti personale della filiale cosentina dell'Agenzia delle Entrate 

Donna perseguita l'ex fidanzato: ordinanza per impedirle di avvicinarlo

Agenti della Squadra Mobile hanno consegnato ad una trentenne il provvedimento che le vieta di avvicinarsi al suo ex compagno. Secondo quanto accertato dagli investigatori della Questura di Cosenza, D.A. avrebbe cominciato a perseguitare l'uomo, che sarebbe stato vittima, da parte della donna, anche di diverse aggressioni. Episodi iniziati al termine della relazione fra i due. L'ordinanza prevede, inoltre, che la giovane non comunichi con la vittima nemmeno al telefono o inviando messaggi di qualsiasi natura.  

Avviata la demolizione del campo rom di Cosenza

Stamattina, davanti all'occhio vigile dei rappresentanti delle forze dell'ordine, è stata avviata la procedura di evacuazione della baraccopoli che si snoda sulla riva del fiume Crati, a Cosenza. Le centinaia di rom che abitavano in strutture di cartone e legno privi dei minimi requisti igienici e sanitari si sposteranno, per il momento, all'interno di una tendopoli realizzata a ridosso della stazione ferroviaria di Vaglio Lise. L'area in cui è iniziato lo sgombero è stata interessata più volte da roghi che solo per un caso fortuito non hanno avuto conseguenze irreparabili. A coordinare il programma di trasferimento nella collocazione temporanea sono, di concerto, Comune e Prefettura di Cosenza. 

Subscribe to this RSS feed