Catanzaro: con l'auto a folle velocità, semina il panico inneggiando all'Isis

Momenti di paura lungo la strada che collega il rione Santa Maria al centro di Catanzaro, dove, nella serata di ieri, un’auto che procedeva a folle velocità ha speronato quattro vetture.

Ad avere la peggio, sono state due ragazze cui i sanitari hanno refertato una prognosi di 15 giorni, per ferite alla testa e alle braccia.

A seminare il panico è stato un 32enne di origini sudamericane che, una volta sceso dall'auto, a torso nudo e scalzo, ha iniziato una corsa senza meta, terrorizzando i passanti ed inneggiando all’Isis.

Giunti sul posto, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Catanzaro sono stati aggrediti dall'uomo che ha, ripetutamente, tentato di colpirli con una cinghia. I militari sono, quindi, riusciti a bloccarlo ed a trarlo in arresto, con l’accusa di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, dopo gli accertamenti sanitari, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in attesa dell'udienza di convalida.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.