Cardinale: aspetta l'ex fidanzata con un coltello in tasca, arrestato 36enne

Aspettava l’ex fidanzata con un coltello in tasca, nonostante il divieto di avvicinamento cui era sottoposto.

È successo a Cardinale (Cz), dove, molto probabilmente, solo il tempestivo intervento dei carabinieri ha pemesso di evitare il peggio.

I militari hanno, così, arrestato il 36enne M.R.

Nel mese di giugno scorso, il presunto stalker era stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per lo stesso reato, commesso ai danni dell’ex fidanzata.

In seguito all'episodio, il giudice aveva dapprima emesso l’obbligo di dimora nel Comune di residenza e, successivamente, il divieto di avvicinamento.

Nonostante ciò, il 36enne non si sarebbe rassegnato alla conclusione della storia d’amore e per questo motivo, nell’ultimo mese, avrebbe tentato di riallacciare i rapporti con la vittima.

La situazione ha rischiato di degenerare pochi giorni fa, quando la ragazza, in tarda serata, ha contattato il 112 segnalando la presenza di una persona nascosta di fronte al proprio locale.

Arrivati sul posto, i gli uomini dell'Arma hanno notato una uomo allontarnarsi e nascondersi tra le case disabitate del paese.

Poco dopo, l’uomo è stato individuato ed identificato.

Una volta bloccato, il 36enne, avrebbe cercato di divincolarsi manifestando, a più riprese ed in maniera esplicita, la volontà di ammazzare la donna.

Durante la perquisizione cui è stato sottoposto, nella tasca dei pantaloni indossati dall'uomo, i carabinieri hanno rinvenuto un coltello con la lama in acciaio ben affilata.

Il gip presso il Tribunale di Catanzaro, su richiesta della Procura ha, quindi, emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dai carabinieri delle Stazioni di San Vito sullo Jonio e Cardinale.

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.