Le scuole primarie di Serra e Nicotera gemellate nell'ambito del progetto Etwinning

Un momento della manifestazione Un momento della manifestazione

Grande entusiasmo per gli alunni della scuola primaria “A. Tedeschi” di Serra San Bruno che, lunedì scorso, nell’ambito del decennale del programma Etwinning hanno accolto gli scolari della scuola “A. Pagano” di Nicotera. Nel corso dell’incontro, con il quale è stato suggellato il gemellaggio tra i due istituti, le docenti Eleonora Contartese ed Anna Scarfone hanno presentato i risultati del progetto “Mare Monti – Mountains to sea cooperation”, di cui è capofila l'istituto serrese e del quale, oltre alla scuola primaria “A. Pagano” di Nicotera, fanno parte un istituto scolastico greco, uno bulgaro ed uno romeno. Nel suo complesso il progetto ha avuto lo scopo di sviluppare la cooperazione tra le aree marine e montane dei paesi europei mediante “la valorizzazione  delle risorse locali e la promozione del territorio”. Le molteplici attività realizzate sono state programmate con il duplice obiettivo di cercare di sviluppare nei bambini il senso d’appartenenza rispetto al territorio nel quale vivono e di stimolare la conoscenza delle differenze esistenti tra le diverse aree geografiche che caratterizzano i paesi che fanno parte dell’Unione europea. Il progetto, ormai, giunto al traguardo si è articolato in una serie d’iniziative avviate lo scorso febbraio con lo scambio di informazioni tra i partner coinvolti nel programma. A marzo, con “Alimenti sani” sono stati presentati i prodotti tipici locali, accompagnati dalla descrizione di ricette appartenenti alle cucine tradizionali. Ad aprile, “La mia mano sui monumenti” ha offerto agli alunni l’opportunità di effettuare un lavoro di studio dei siti presenti sui territorii di riferimento. Con l’ultima tappa “Il profumo della montagna, l’odore del mare” è stato raggiunto l’apice di un programma che ha permesso ai bambini di cimentarsi nel canto, nella musica e nella poesia. L’esecuzione dell’Inno alla Gioia ha accompagnato i bambini nello scambio di bigliettini gialli blu simboleggianti i colori della bandiera europea. Vivo apprezzamento per l’iniziativa è stato espresso dalla dirigente dell’istituto comprensivo serrese, Maria Viscone.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.