Stanotte torna l’ora legale: lancette avanti di un’ora

Ritorna l'ora legale. Alle 2 di questa notte, le lancette dovranno essere spostate avanti di un'ora.

Il nuovo orario rimarrà in vigore fino all'ultima domenica d'ottobre, quando verrà ripristinata l'ora solare.

Oltre che negli stati membri dell’Ue, l’ora cambia in Svizzera ed in Norvegia.

Si tratta di un espediente grazie al quale sarà possibile recuperare un’ora di luce e dunque di energia.

Il primo a proporre il provvedimento fu, nel 1784, Benjamin Franklin con un’apposita pubblicazione sul Journal de Paris.

In Italia, l’ora legale fece la sua prima comparsa nel 1916 (fino al 1920), fu riapplicata dal 1940 al 1948, per essere adottata in maniera definitiva nel 1966. 

Terna, la società che gestisce la rete elettrica italiana, ha stimato che nel 2018 lo spostamento delle lancette ridurrà il consumo di energia elettrica di ben 562 milioni di kilowattora, quantità che equivale al fabbisogno medio annuo di circa 200 mila famiglie. "Considerando che un kilowattora ci costa in media circa 20,62 centesimi di euro lordi – si legge in una nota – la stima del risparmio economico per il sistema relativo al minor consumo elettrico nei mesi in cui sarà in vigore l’ora legale è pari a 116 milioni di euro".

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.