Spaccio di droga ed evasione, due arresti

Nel corso di un servizio di controllo del territorio, i carabinieri del Gruppo di Gioia Tauro hanno arrestato in flagranza di reato, Francesco Quaranta di 59enne, perché ritenuto responsabile del reato di evasione.

In particolare, i militari hanno sorpreso l’uomo mentre si aggirava in località Sant’Anna di Laureana di Borrello senza essere autorizzato, benché fosse stato sottoposto da soli pochi giorni agli arresti domiciliari. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

A Melicucco, invece, i militari hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, nei confronti di Antonio Filippone di 45 anni, pregiudicato, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari e figlio di Rocco Santo Filippone, ritenuto elemento di spicco di una delle cosche di ‘ndrangheta della Piana di Gioia Tauro.

Il 45enne dovrà espiare la pena residua di 5 anni di reclusione in regime carcerario, poiché è stato riconosciuto colpevole del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti per fatti commessi il nel mese di luglio 2017 nel Comune di Rivoli (TO).

L’uomo, espletate le formalità di rito, è stato quindi associato presso la casa circondariale di Locri.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.