Pizzo, giovedi estemporanea d’arte nel centro storico

Angelo Silvestri       Angelo Silvestri

Nel ricco cartellone della stagione artistica di Pizzo Calabro 2018, quest’anno trova posto anche un'interessante “estemporanea d’arte”, promossa ed organizzata dall’Associazione culturale “Estatarte”, da anni ormai protagonista di “Estatarte”, giunta alla sua XXVI edizione, in programma con la sezione Indoor dal 18 al 26 agosto e la sezione open dal 19 al 25 agosto.

Evento, quest’ultimo, patrocinato dal comune di Pizzo, che avrà una “anteprima”, giovedì 2 agosto, con lo svolgimento della prima edizione di una estemporanea d’arte su pittura e grafica sul tema: "Le vie di Pizzo”.

A creare curiosità e attenzione tra le vie più note di Pizzo sarà un accreditato gruppo di pittori e grafici, formato da talenti già conosciuti ed altri in via di affermazione che, dopodomani, giovedì, visiterà le vie del centro napitino soffermandosi nei punti più caratteristici del centro storico, realizzando, in estemporanea, opere che raffigurano scorci di vedute storiche, usi e costumi della Pizzo di ieri e di oggi e che successivamente verranno poste all’attenzione di una apposita giuria, che nel pomeriggio dello stesso giorno, nella centralissima Piazzetta delle Grazie,  valuterà e premierà le opere.

“Pizzo in questo periodo è al centro dell’attenzione di tantissimi visitatori che provengono da ogni angolo della Calabria ma anche da fuori regione – avverte Angelo Silvestri, coordinatore dell’Associazione Culturale Estatarte – per ammirare le bellezze naturali ma anche le ricchezze culturali e gli angoli più suggestivi della storia di ieri di Pizzo.

E’ stato questo uno dei motivi che ha spinto l’Associazione ad inventarsi una “anteprima” della rassegna d’arte di pittura, scultura e grafiche che andremo a realizzare dopo ferragosto, capace di coinvolgere affermati talenti e giovani speranze del mondo dell’arte calabrese a cimentarsi in una prova che ha tutto il sapore di una vera e propria sfida su chi meglio è in grado di rappresentare le grandi attrattive storiche e culturali di Pizzo.

L’idea, alla vigilia,  sembra aver trovato soprattutto il consenso di molti vacanzieri che hanno preannunciato la loro partecipazione all’impegno che ogni pittore e grafico offrirà per incastonare “la Pizzo che piace ed esalta” in un meeting estemporaneo e di sicuro interesse socio artistico e culturale.”

Per Mario Catizone, ex consigliere comunale, ed editore della rivista online “Identità” pubblicata da Pizzo fino a qualche tempo addietro, “Pizzo, tra l’altro, ha bisogno di giocarsi le sue più accreditate chanches sul piano della cultura dell’accoglienza e della migliore rappresentazione della sua immagine naturale e artistico ambientale, oltre che culturale. Gli invidiabili panorami e le suggestive vedute che la storia di Pizzo ci ha consegnati vanno gelosamente custoditi ma nel contempo adeguati alla sempre più eccellente forza di attrazione che questa città esercita sulla curiosità di chi gode del privilegio di conoscere Pizzo e dintorni. Quella di Estatarte è una scommessa che va sostenuta non solo dall’Amministrazione comunale guidata da Gianluca Callipo ma dagli stessi cittadini che nella più variegata articolazione dei ruoli riesce a sostenere con sempre maggiore passione la vocazione di un territorio che vuole diventare sempre più competitivo con le realtà più avanzate del meridione d’Italia”.     

La esposizione delle opere sulle “Vie di Pizzo” , avrà luogo dalle ore 19,30 alle ore 23,00 sempre di giovedì 2 agosto  ed avverrà nella piazzetta delle Grazie, uno dei luoghi più ammirati della città.  

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.