Ennesima scossa di terremoto al largo della costa tirrenica calabrese

Ennesima scossa di terremoto al largo della costa tirrenica calabrese.

Dopo il forte sisma di magnitudo ML 4.2 di venerdì scorso, nelle acque antistanti Palmi e Bagnara Calabra, la terra è ritornata a tremare alle 3,23 della notte scorsa, quando i sismografi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno rilevato un nuovo terremoto di magnitudo ML 3.1.

L'ipocentro è stato localizzato a soli 11 chilometri di profondità, in un tratto di mare situato a ridosso dei comuni di: Palmi, Bagnara Calabra, Seminara, Scilla e Gioia Tauro. 

Nello stesso punto, alle 10,00 di ieri, era stato registrato un ulteriore evento sismico di magnitudo ML 2.1.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.