Vibo, la sezione del Movimento federalista europeo ha rinnovato la squadra

 Si è svolto nei giorni scorsi, presso la sala riunioni del Centro servizi per il volontariato di Vibo Valentia, il IV congresso della sezione vibonese del Movimento federalista europeo – Gioventù federalista europea.

Il congresso è stato il momento culminante di un anno ricco d'iniziative che ha visto i federalisti vibonesi impegnati in numerose attività.

Partendo dal progetto di educazione civica europea “L’Europa a scuola”, che ha visto il coinvolgimento di alcuni ragazzi del liceo “Vito Capialbi” e del liceo classico “Michele Morelli” nel “Processo all’Europa”, e dei bambini delle scuola elementari “Agazzi” e “Trentacapilli” con il premio “Calabra-europeo”, fino ad arrivare alla raccolta firme per l’Iniziativa dei Cittadini europei welcoming europe e alla campagna nazionale #SottoSopra, senza dimenticare la staffetta di sciopero della fame a sostegno del modello Riace, il bilancio della Movimento federalista europeo di Vibo Valentia è da considerarsi più che positivo.

Nel corso dei lavori congressuali, dopo le relazioni della segreteria uscente composta dalla presidente Daniela Caridà, dal segretario Antonio Vecchio e dal tesoriere Francesco Pacilé, si è proceduto al rinnovo delle cariche.

Per affrontare il difficile anno che verrà, la sezione si è affidata a Caterina Nardo quale nuova presidente, a Simone Folino quale nuovo segretario. Riconfermato Francesco Pacilè nel ruolo di tesoriere.

 Su proposta del neo segretario, l’assemblea degli iscritti ha eletto due vice-segretari, ovvero Emanuela Nobile e Carmelo Arena.

Compito della nuova segreteria sarà quello di consolidare quanto già fatto nel 2018, a partire dai prossimi impegni che rguarderanno, per il terzo anno consecutivo, l’organizzazione dei progetti di educazione civica europea nelle scuole, che quest’anno saranno consolidati con l’organizzazione di un seminario di formazione federalista per la prossima primavera.

Il tutto sarà accompagnato da un particolare impegno di sensibilizzazione politica in vista delle prossime elezioni europee, e dalla promozione della campagna nazionale EURevolution.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.