Oltre mille forme di formaggio sequestrate nel Vibonese

I militari del Nas di Catanzaro, insieme ai colleghi della Stazione di Joppolo ed al personale veterinario dell'Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia, hanno effettuato una serie di servizi disposti dal Comando carabinieri tutela della salute.

Nell'ambito di tale attività è stato sottoposto a controllo un caseificio di proprietà di una cooperativa agricola, ubicato nella frazione Caroniti di Nicotera.

Durante l’attività  ispettiva, gli uomini dell’Arma hanno trovato del formaggio stagionato, in cattivo stato di conservazione e in avanzato stato di deterioramento, a causa della presenza di muffa.

Il formaggio, inoltre, era riposto in locali per la stagionatura, le cui condizioni igienico-strutturali sono state ritenute carenti.

I militari hanno quindi, sottoposto a sequestro circa mille forme di formaggio e ricotta per un peso complessivo di una tonnellata.

I prodotti caseari oggetto della contestazione, il cui valore commerciale si aggira sui 150 mila euro, sono risultati privi delle indicazioni di legge relative alla tracciabilità degli alimenti.

I carabinieri hanno, pertanto, disposto la chiusura-sospensione dei locali nei quali sono state riscontrate deficienze di natura igienico-strutturale, mentre il legale rappresentante dell'azienda P. Z., 49 anni di Joppolo, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia per la detenzione del formaggio in cattivo stato di conservazione.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.