Serra, Tassone invita Giancotti e Albano a scuse pubbliche: “Mai raggiunto un livello così basso”

“Ci sono dei casi in cui occorrerebbe privilegiare il silenzio, se non altro per il rispetto verso chi si è trovato coinvolto in una situazione difficile. Così, dopo l’incidente verificatosi lunedì sera, sarebbe stato necessario evitare polemiche e strumentalizzazioni. Invece si sono verificati comportamenti incoscienti da parte di chi prova ad utilizzare ogni evento per fini elettorali che mi costringono ad una ferma risposta, per dignità del ruolo che rivesto e per esigenze di chiarezza rispetto ai serresi”.

Il sindaco Luigi Tassone replica duramente alle accuse rivolte dai consiglieri di minoranza Valeria Giancotti e Brunella Albano e sostiene che “mai, a Serra San Bruno, si era caduti ad un livello così scadente, in cui confusione, incompetenza e falsità di fondo del messaggio trasmesso alla gente si mischiano creando un odio insensato di cui la nostra città non ha certo bisogno”.

“Le sguaiate calunnie mosse nei miei confronti – afferma il primo cittadino – rispetto alle quali non sono più disposto a transigere, necessitano di scuse pubbliche. Qualora, invece, dovessero continuare questi atteggiamenti mi vedrò costretto a ricorrere alle vie legali a tutela della mia immagine e della mia reputazione. Alle due componenti dell’opposizione Giancotti e Albano chiarisco che il sindaco di Serra San Bruno, anche se presidente della Conferenza dei sindaci, non può svolgere ruoli di gestione diretta in campo sanitario e, dunque, non può rendersi colpevole di quelle che vengono definite, con chiaro intento diffamatorio, condotte omissive. Dovrebbe essere scontato, eppure non lo è per chi peraltro ha svolto il ruolo di vicesindaco ed assessore e, oggi, perse queste cariche ricerca in ogni modo spazi e visibilità anche a costo di superare i limiti della decenza. E spiace notare che non ci sia consapevolezza alcuna del ruolo istituzionale di consigliere comunale, tuttora rivestito, e del senso di responsabilità che esso dovrebbe comportare”.

Non manca una considerazione politica: “io e la mia maggioranza ci sentiamo diversi da questo modo di pensare e di agire. Non posso accettare che questa barbarie politica prenda il sopravvento, ma continuerò a lottare solo e soltanto con metodo democratico e con quella coscienza costruita grazie alla mia formazione politica e culturale. Le insinuazioni, i veleni, le costruzioni artefatte non appartengono alla mia storia ed alla mia cultura".

  • Pubblicato in Politica

Serra, inizio anno scolastico: il messaggio dell'amministrazione comunale agli studenti

Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone, si è recato stamattina nelle scuole primarie e dell’infanzia e nella scuola media per porgere il saluto dell’Amministrazione comunale a tutti gli alunni, al dirigente, ai docenti ed a tutti i collaboratori del mondo della scuola e per formulare i migliori auguri di buon lavoro.

Inoltre, il vicesindaco Jlenia Tucci e gli assessori Maria Rosaria Franzè e Francesco De Caria hanno assistito all’inaugurazione dell’anno scolastico ed allo spettacolo di benvenuto offerto della stessa Amministrazione comunale.

Di seguito, la lettera inviata a tutte le scuole:

"Cari alunni, cari docenti, l’apertura dell’anno scolastico rappresenta un momento importante perché segna l’inizio di un nuovo percorso che costituisce un piccolo-grande passo per la costruzione della società del domani. La scuola è un’istituzione educativa che consente ad ognuno dei suoi componenti – dirigente, corpo docente, collaboratori scolastici, alunni – di crescere e di maturare delle esperienze utili ad essere applicate nella vita in comunità. Affinché questa funzione possa essere svolta con efficacia è necessaria la collaborazione da parte di tutti: ognuno deve compiere il proprio dovere nella piena consapevolezza che la conoscenza è la chiave per lo sviluppo, ma anche che il senso civico è un pre-requisito essenziale per poter portare a termine, insieme, il lavoro a cui siamo chiamati. Frequentare le lezioni non può mai essere un’operazione passiva, condotta per inerzia o per conformismo: le famiglie giocano un ruolo chiave nel difficile ed allo stesso tempo entusiasmante cammino dei propri figli, dovendoli sostenere ed educare. I genitori devono, infatti, trasmettere loro i più sani valori ed aiutarli, pur nella loro autonomia, nella scelta fra ciò che è giusto e ciò che non è corretto. Il rapporto fra la casa e l’ambiente scolastico deve essere chiaro e sincero, perché l’obiettivo è lo stesso: trasformare i bambini di oggi nelle donne e negli uomini del domani dotati di spirito critico, senso del rispetto e coscienza collettiva. L’insegnamento è un compito delicato che comporta una grande responsabilità in quanto richiede capacità di legare prospettive e metodi diversi agevolando l’apprendimento, di stimolare il desiderio di sapere, di favorire il confronto e di valorizzare le differenze. L’Amministrazione comunale è pronta a fornire il proprio sostegno, ascoltando bisogni, richieste e proposte e rispondendo prontamente alla esigenze della scuola. Siamo convinti che la nostra comunità scolastica sia in possesso della opportuna sensibilità e delle competenze per affrontare la complessa sfida che la globalizzazione ci pone davanti. Se ogni componente di questo sistema contribuisce a creare una reale sinergia, il risultato non potrà che essere positivo con la realizzazione di una società competitiva e che conserva al primo posti i valori umani. Oggi riparte questa scalata verso il futuro. Nel rivolgere il più sentito augurio di buon lavoro, vi raccomandiamo di coltivare sempre i vostri talenti: lavorare con passione è la migliore via per il successo".

 

  • Pubblicato in Politica

Serra, Tassone convoca la Conferenza dei sindaci: “Parteciperà anche il generale Cotticelli"

Il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone - al termine di un colloquio con il commissario ad acta per l’attuazione del Piano di rientro, Saverio Cotticelli - ha comunicato che domani partirà la convocazione della Conferenza dei sindaci durante la quale “verranno affrontate le principali criticità della sanità vibonese e verranno vagliate le soluzioni più opportune”.
 
La riunione avrà luogo il 3 ottobre e vedrà la partecipazione, oltre che dei sindaci, della deputazione parlamentare, dei consiglieri regionali del territorio e delle rappresentanze sindacali.

“Siamo ben consci della situazione di difficoltà - ha commentato Tassone, che è presidente della Conferenza dei sindaci – ma allo stesso tempo determinati nel fare tutto ciò che è nelle nostre competenze per garantire la tutela della salute in un territorio già afflitto da un notevole ritardo di sviluppo. L’autorevole presenza del generale Cotticelli è indispensabile per dare risposte concrete ad una popolazione che non può continuare a subire privazioni. Siamo in campo – ha concluso – per difendere la comunità e per l’affermazione di diritti essenziali”.

  • Pubblicato in Politica

Conferenza dei sindaci, Tassone risponde a Limardo: “Convocazione imminente, contatti con Cotticelli subito dopo Ferragosto”

“Subito dopo Ferragosto provvederò a contattare il commissario Saverio Cotticelli al fine di stabilire una data per lo svolgimento della Conferenza dei sindaci nella quale sviscerare tutti i problemi della sanità vibonese ed individuare le soluzioni più opportune”.
 
Il sindaco di Serra San Bruno e presidente della Conferenza dei sindaci Luigi Tassone risponde a stretto giro di posta al sollecito del primo cittadino di Vibo Valentia Maria Limardo sostenendo che alla riunione “prenderanno parte anche la deputazione nazionale, i consiglieri regionali ed i rappresentanti sindacali”.
 
“La Conferenza dei sindaci – precisa, però, Tassone – per come è stata correttamente e tempestivamente informata il sindaco Limardo, non ha avuto luogo nel mese di luglio per l’indisponibilità del commissario Cotticelli, la cui autorevole presenza, proprio alla luce della complessità della situazione, è da ritenersi assolutamente necessaria. Ribadisco che la nostra attenzione verso la tematica sanitaria è elevata: il diritto alla tutela della salute per noi è sempre stato al primo posto”.

 

  • Pubblicato in Politica

Malore per una dottoressa al pronto soccorso di Serra, Tassone: “Chi è in prima linea va tutelato”


“Chi è in prima linea nel campo della tutela della salute, soprattutto in momenti storici particolarmente delicati quali quello attuale, deve avvertire tutta la vicinanza delle Istituzioni e della comunità, perché è grazie a chi compie una vera e propria missione che diritti fondamentali vengono preservati”.

Il sindaco Luigi Tassone esprime il suo sostegno alla dottoressa Maria Domenica Schiavello, costretta a massacranti turni successivi in Pronto Soccorso che hanno probabilmente causato il malore con conseguente sospensione del servizio, e ribadisce l’esigenza di effettuare investimenti per rafforzare i presidi di salvaguardia della salute.

“Questo caso - sottolinea Tassone – è l’emblema dei disagi che scaturiscono da una sanità colpita dal Piano di rientro e che, come altri settori rilevanti della vita collettiva, ha bisogno di un recupero di credibilità che deve passare necessariamente dalla disponibilità di personale e delle strumentazioni, ma anche da un rinnovato senso di responsabilità di tutti coloro che sono componenti del sistema”.

“Ringrazio – conclude il primo cittadino – i medici e gli operatori sanitari per la professionalità che ogni giorno dimostrano e confermo che l’Amministrazione comunale si batterà con tutti i mezzi legali a disposizione per far sì che alle Serre sia data la giusta attenzione

Ospedale di Serra, Tassone conferma: "In settimana arriverà l’equipaggio della seconda ambulanza”.

"Apprendo con stupore che ci sono state strumentalizzazioni politiche operate a seguito del non puntuale arrivo dell’ambulanza sul luogo in cui è caduta una signora, che avrebbe riportato la frattura del femore. Devo pertanto ribadire che, per come ha precisato il direttore generale reggente dell’Asp di Vibo Valentia Elisabetta Tripodi, che ringrazio per aver dato seguito a quanto promesso, in settimana arriverà l’equipaggio della seconda ambulanza”.
 
Ad affermarlo è il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone, che puntualizza come “la reperibilità degli infermieri era già stata disposta” e che condanna “le azioni di sciacallaggio politico”.

“Dopo diversi anni – sostiene il primo cittadino – Serra San Bruno avrà una seconda ambulanza funzionante. Spiace davvero per quanto accaduto alla signora, alla quale auguriamo una pronta guarigione, ma non possiamo permettere che, a causa di un disagio ormai solo temporaneo, possa essere ribaltata una notizia positiva, che è quella della seconda ambulanza, con prese di posizioni politiche che non hanno certo l’obiettivo di fare l’interesse della città, ma quella di alimentare polemiche e tensioni per farle diventare permanenti. Dal canto nostro – conclude Tassone – continueremo ad impegnarci al massimo per far rispettare gli impegni ed agiremo per far valere il sacrosanto diritto alla tutela della salute”.

  • Pubblicato in Politica

Serra, Tassone dà il benvenuto agli studenti canadesi

"Cari ragazzi, l’amministrazione comunale di Serra San Bruno è lieta di darvi il benvenuto nella nostra città e speriamo che questa esperienza possa rappresentare un momento di confronto, di crescita umana e sociale. Il vostro arrivo coincide con l’incontro di due comunità che oggi hanno prospettive e visioni diverse, ma che condividono valori di fondo e che riconoscono nella valorizzazione delle diversità un’occasione per migliorare e migliorarsi. Qui, in Calabria, troverete tanto calore e tanti luoghi che scaldano il cuore. Soprattutto troverete lo spirito delle vostre radici culturali e riscoprirete il gusto delle tradizioni che sono state portate avanti anche dai vostri parenti. Serra San Bruno si sente legata a voi, ai vostri genitori, ai vostri nonni. Questo contatto consente di dare seguito ad una proficua collaborazione da salvaguardare e rafforzare, di conoscerci meglio, di avvicinare due società che vogliono camminare insieme. Nelle nostre strade, nelle nostre piazze, nei nostri luoghi simbolo non dovrete sentirvi ospiti: siete piuttosto parte di questa cittadina a cui potete dare un contributo in termini di freschezza ed entusiasmo. Serra è felice della vostra presenza e vi considera come figli che ritornano nella propria casa. Consentiteci infine di ringraziare il Centro Scuola e Cultura italiana di Toronto che trova nel professor Domenico Servello un ottimo interprete di questa partnership che da anni consolida questo ponte ideale tra le Serre e la comunità d’oltreoceano. È un legame prezioso che, insieme, faremo diventare fonte di occasioni positive. Buona permanenza".

Questo il messaggio con il quale il sindaco di Serra San Bruno, Luigi Tassone ha dato il benvenuto agli studenti canadesi arrivati nella cittadina della Certosa per l'annuale soggiorno studio.

  • Pubblicato in Politica

Serra, pullman invadono l’area di Santa Maria. Tassone: “Atteggiamento inaccettabile, pronte le sanzioni”

“In riferimento alla manovra dei pullman che hanno superato le catene di delimitazione dell’area di Santa Maria del Bosco andando ad invadere la piazza antistante il laghetto di San Bruno preciso che l’Amministrazione comunale adotterà senza dubbio gli interventi del caso”.

Il sindaco Luigi Tassone prende posizione in merito a quanto accaduto nel luogo santo e specifica che sarà riaffermata la linea del pugno duro.

“Gli operatori della cooperativa che gestisce in questo periodo i parcheggi di Santa Maria del Bosco – sostiene Tassone – hanno ben specificato i comportamenti ammessi indirizzando i pullman nell’apposita zona di parcheggio ad essi riservata. È evidente che c’è stato poco rispetto verso queste indicazioni e ciò non è accettabile”.

Il primo cittadino sottolinea che “la Polizia municipale effettuerà gli accertamenti del caso ed applicherà le sanzioni previste. Per noi – conclude Tassone – la spiritualità bruniana ed i luoghi che la incarnano rappresentano dei punti di riferimenti da tutelare e preservare. Non ammettiamo atteggiamenti prevaricatori né forzature: ci sono delle regole e certamente le faremo rispettare”.

Sottoscrivi questo feed RSS