Con il nuovo anno parte “Amic@Museo”, la card del Museo diocesano e del Codex.

Con il nuovo anno parte “Amic@Museo”, la card del Museo diocesano e del Codex.

È stata lanciata lo scorso 29 dicembre in occasione della presentazione del libro di Fabio Mandato “Guidati da una stella” e da oggi è possibile acquistarla presso la biglietteria del Museo.

Si tratta di Amic@Museo, la tessera che consente l’accesso illimitato al Museo diocesano e del Codex per tutto il 2019 ed attribuisce al suo titolare diverse agevolazioni, quali un biglietto ridotto per un eventuale accompagnatore, sconti per l’acquisto di souvenir e di vari beni e servizi, turistici e didattici, presso il Museo e partners convenzionati.

Amic@Museo è un’iniziativa ideata e realizzata dall’ Associazione “Insieme per Camminare”, ente gestore del Museo, quale strumento per avvicinare in particolar modo gli abitanti della città di Corigliano – Rossano al Museo e considerarlo quale spazio d’incontro, di dialogo e di crescita culturale e turistica dell’intera Sibaritide.

La tessera rappresenta una novità assoluta per un museo ecclesiastico ed è un’opportunità unica, economica e semplice per visitare tutte le volte che si vuole uno dei luoghi culturali più importanti dell’intera regione.

È una scommessa su cui l’Associazione ha deciso di puntare affinché il Museo venga conosciuto non solo come “casa” del Codex purpureus rossanensis, ma anche quale luogo in cui la storia e l’identità culturale del territorio trovano espressione nelle opere d’arte custodite, da vivere, da conoscere e approfondire, per tutto l’anno, attraverso i suoi contenuti multimediali.

Si parte subito con una proposta innovativa per questo 2019 appena iniziato, dopo un intenso 2018 che ha visto l’ente museale realizzare ben 17 eventi culturali, 4 mostre e 8 attività didattico - formative rivolte a diverse fasce d’età.

La tessera ha un costo di 10 euro, è personale e non cedibile, e consentirà di essere aggiornati in anteprima su tutte le iniziative e ricevere tempestivamente le novità relative alle offerte riservate ai suoi titolari.

 

  • Pubblicato in Cultura

Sabato la presentazione di “Guidati da una stella”, il romanzo del piccolo Gesù di Nazareth, tra angeli, amore e profezia

Sabato 29 dicembre, alle ore 17:00, nella sala Mons. Ciro Santoro del Museo diocesano e del Codex, verrà presentato il libro di Fabio Mandato: “Guidati da una stella”.

Il romanzo del piccolo Gesù di Nazareth, tra angeli, amore e profezia, editrice Marcianum Press.

Un romanzo sulle vicende dell’infanzia di Gesù attraverso la meditazione dei cinque misteri gaudiosi del Rosario.

“Guidati da una stella” vuole trasportare il lettore negli ambienti e fra i dialoghi della famiglia di Nazareth, tuttavia senza tradire il dato evangelico.

Nel volume di Fabio Mandato, giornalista cosentino, "la tenerezza del presepe emerge dai colloqui dai personaggi, che ha provato ad immaginare e che ci riportano al centro della scena, di un’umanità nella quale il Signore è venuto davvero prendendo carne umana, abitando la nostra storia per trasfigurarla con il suo progetto d’amore salvifico".

Le parole di don Enzo Gabrieli, direttore del settimanale diocesano di Cosenza, “Parola di Vita”, espresse nella prefazione, indicano già il motivo del libro, quello di raccontare lo straordinario dell’Incarnazione nell’ordinarietà della vita di chi, Giuseppe, Maria e non solo, sono stati chiamati per questa missione speciale.

La stella è anzitutto quella contemplata dai magi, cercatori di Dio, il cui episodio alla mangiatoia di Betlemme, nel testo, è raccontato in maniera del tutto particolare: sono Maria e Giuseppe che, al bimbo ormai di qualche anno, narrano con un flashback il momento dell’arrivo degli astrologi orientali e i loro doni. I magi non sono però gli unici protagonisti del romanzo: ci sono Anna e Gioacchino, i genitori di Maria, c’è Simeone e la profetessa Anna. Per l’autore, "i cinque misteri della gioia sono ancora oggi per noi l’occasione di entrare nel Mistero del Natale, ma anche di prepararci agli eventi della passione, morte e risurrezione di Cristo, che già s’intravvedono nell’infanzia di Gesù".

A moderare l’evento sarà Anna Russo, giornalista, che dialogherà con l’autore, Fabio Mandato.

Sono previsti i saluti di Cecilia Perri, Vicedirettore del Museo Diocesano e del Codex, l’intervento di Don Enzo Gabrieli, Direttore dell’ufficio comunicazioni sociali della Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano e le conclusioni dell’arcivescovo Mons. Giuseppe Satriano.

 

  • Pubblicato in Cultura

Premio Icom Italia, menzione speciale per il Museo Diocesano e del Codex

Il Museo Diocesano e del Codex, unico museo ecclesiastico e unico della Calabria giunto tra i 10 finalisti del Premio ICOM Italia - Museo dell’anno 2017, ha ricevuto una menzione speciale dalla giuria del prestigioso riconoscimento.

Questa la motivazione che premia l’impegno e lo sforzo profusi in questo primo anno di gestione, da parte dell’associazione “Insieme per Camminare”:  "Completamente rinnovato e ampliato nel 2016 per ospitare il celebre evangeliario restaurato dal Mibact, propone attività educative e pubblicazioni in varie lingue, si è aperto a collaborazioni con il territorio, affidando a funzionari interni competenti e a associazioni esterne specializzate la conoscenza del patrimonio dell'intera Diocesi".

La menzione è stata consegnata da Maria Lucia Ferruzzi, dell'assessorato ai Beni Culturali della Regione Sicilia, nonché membro del direttivo ICOM alla vice direttrice del Museo Cecilia Perri che ha rappresentato il Museo Diocesano e del Codex assieme a Tiziano Caudullo e Daniela Pirillo.  

Un risultato straordinario e inaspettato quello incassato nel corso della cerimonia di premiazione che si è tenuta presso la Pinacoteca Nazionale di Brera,  per l'associazione "Insieme per Camminare", che ha ricevuto diversi complimenti dalla giuria e dai rappresentanti dei musei partecipanti per l'impegno profuso nel creare rete in ambito locale, nazionale e internazionale.

Di particolare rilievo l'encomio ricevuto da parte del Direttore del Mibact Manuel Guido, il quale attenzionerà al Mibact l'associazione come  esempio nazionale di giovani attivi nel settore museale, che si autosostiene, e autentico modello di professionalità e passione trasmessa in un solo anno di attività.

 Il Premio ICOM Italia - Museo dell’anno 2017, è stato assegnato al museo internazionale delle marionette "Antonio Pasqualino" di Palermo, elogiando il lavoro dei 10 musei finalisti, selezionati tra 75 musei italiani partecipanti.

ICOM, (International Council of Museum), è un’organizzazione internazionale dei musei e dei professionisti museali, ed è la principale associazione professionale del settore museale.

  • Pubblicato in Cultura
Sottoscrivi questo feed RSS