Tonno Callipo ko con onore al Pala Panini. Giallorossi sconfitti 3-1

Esce a testa alta la Tonno Callipo dal tempio della pallavolo italiana, il Pala Panini di Modena.

È un match lottato quello contro l’Azimut Leo  Shoes, dal quale, dopo quasi due ore di gioco, è uscita vittoriosa la  compagine di casa al cospetto di una Tonno Callipo che ha fornito una  prestazione tutta cuore, oltre a mostrare sprazzi di ottima pallavolo. 

Tutto ciò, però, non è bastato ai giallorossi di coach Bagnoli per  portare almeno qualche punto a casa dalla trasferta emiliana. Vinto il  primo set, e seppur lottando nel corso della partita, Marra e compagni  si sono dovuti arrendere in quattro parziali.

Al fischio d’inizio  Bagnoli schiera Zhukouski al palleggio, Al Hachdadi opposto, Vitelli e  Mengozzi al centro, Skrimov e Strohbach in posto 4, Marra libero. Dopo  le prime fasi di studio, è Zhukouski a mettersi in mostra con due ace  consecutivi.

La partita viaggia sui binari dell’equilibrio, poi nel  finale è Skrimov a far mettere la freccia ai suoi che si portano avanti  20-23. La Tonno Callipo conserva il vantaggio e conquista il set 22-25  dopo l’errore di Zaytsev in attacco.

Nel secondo set Modena mantiene  sempre qualche punto di vantaggio, anche se la Tonno Callipo lotta su  ogni pallone e riceve ad inizio set gli applausi scroscianti del Pala  Panini dopo una miracolosa difesa.

I ragazzi di coach Bagnoli sono più  fallosi e Modena si porta avanti sul 15-9 e mantiene il vantaggio  praticamente inalterato fino al termine del parziale (25-18). E’ una  bella partita anche nel terzo set con le due squadre che non si  risparmiano; Modena prova ad allungare, ma la Tonno Callipo rintuzza  sempre. Poi nella parte centrale gli emiliani allungano prima 14-11 e  poi trovano il 20-14 dopo l’ace del palleggiatore olandese Keemink.

I giallorossi provano a rientrare, ma Modena chiude i giochi ancora sul  25-18. Nel quarto set Marra e compagni si portano avanti di un break,  poi Urnaut impatta sul 7-7. Si gioca punto a punto, prima che la battuta  di Keemink crei sempre qualche grattacapo alla Tonno Callipo che va  sotto di 2-3 lunghezze. Nel finale l’allungo di Zaytsev e compagni ed è  proprio l’opposto azzurro a mettere a terra il pallone finale del 25-20.

AZIMUT LEO SHOES MODENA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-1  (22-25, 25-18, 25-18, 25-21)

AZIMUT LEO SHOES MODENA: Bednorz 11, Pierotti, Rossini (L), Zaytsev 26,  Holt 4, Anzani 7, Urnaut 14, Kaliberda 2, Keemink 4. Non entrati:  Benvenuti (L2), Van Der Ent, Pinali, Lusetti, Mazzone. Allenatore:  Velasco

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 3, Marra (L), Vitelli 7,  Marsili, Skrimov 13, Barreto Silva 1, Al Hachdadi 20, Strohbach 5,  Mengozzi 6, Lopez. Non entrati: Cappio (L2), Domagala, Presta.  Allenatore: Bagnoli ARBITRI: Pozzato e Frapiccini

DURATA SET: 29’, 30’, 22’, 28’. Tot. 109’.

NOTE: spettatori 4447. Azimut Leo Shoes Modena: bs 18, ace 5, ric. pos.  38%, att. 54%, muri 5. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 21, ace  6, ric. pos. 47%, att. 45%, muri 5.

  • Pubblicato in Sport

Pallavolo, la Tonno Callipo si arrende alla Top Volley Latina

La Top Volley Latina torna alla vittoria espugnando in quattro set il  PalaValentia.

Successo fondamentale in chiave salvezza per la compagine pontina che ha avuto la meglio sulla Tonno Callipo al termine di una  sfida molto combattuta.

Partita dai due volti con Sottile e compagni bravi a manifestare più lucidità e concretezza nel corso dei primi due parziali  vinti a 20 e 21.

Latina si è mostrata più reattiva e meno fallosa, guidata da un servizio float efficace e sorretta dalle  prestazioni positive dei vari Stern (19 punti, miglior marcatore dei  suoi) e Ngapeth (Mvp del match, 16 punti per il martello transalpino con  il 70% in attacco).

La Tonno Callipo è rientrata in partita trascinata  dalla bella cornice di pubblico di un PalaValentia trasformatosi ben  presto in un'autentica bolgia. Kadu (19 punti con il 65% in attacco) e  Al Hachdadi (27 punti con il 60% in attacco) sono stati gli assoluti  trascinatori della rimonta giallorossa culminata in un quarto set  giocato con grandissima intensità dalle due squadre. La poderosa difesa  di Marra arrivata di piede sulle transenne della propria panchina ha  infiammato ancor di più gli spettatori presenti nel finale di quarto  set.

La compagine di coach Valentini ha avuto anche una palla set per  portare il match al quinto set, ma ha sprecato con l'errore dai nove  metri di Zhukouski. Poi ai vantaggi è stato Ngapeth a picchiar duro con  la battuta al salto: due errori banali di Marra e compagni, uno in  difesa e uno in appoggio, per una morbida freeball nelle mani degli  ospiti, terminato out hanno consegnato l'intera posta in palio alla Top  Volley Latina.

TABELLINO TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – TOP VOLLEY LATINA 1-3 (20-25,  21-25, 25-20, 24-26)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 2, Marra (L), Vitelli 6,  Marsili, Skrimov 3, Barreto Silva 19, Al Hachdadi 27, Mengozzi 8, Lopez  2. Non entrati: Cappio (L2), Domagala, Presta, Strohbach. Allenatore:  Valentini

TOP VOLLEY LATINA: Gavenda, Parodi 8, Gitto 9, Sottile 2, Ngapeth 16,  Barone, Santucci, Rossi 6, T. Stern 19, Huang, Palacios 4, Z. Stern. Non  entrati: Caccioppola (L2). Allenatore: Tubertini

ARBITRI: Sobrero e Canessa

DURATA SET: 21’, 28’, 25’, 29’. Tot. 103’.

NOTE: Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 21, ace 3, ric. pos. 55%,  ric. perf. 32%, att. 53%, muri 11. Top Volley Latina: bs 17, ace 5, ric.  pos. 50%, ric. perf. 25%, att. 54%, muri 10.

  • Pubblicato in Sport

Pallavolo, la Tonno Callipo s'inchina allo strapotere della capolista Perugia

Ci ha provato la Tonno Callipo a rendere la vita difficile alla  capolista Sir Safety Conad Perugia, ma gli umbri hanno rispettato il  pronostico della vigilia e hanno portato a casa l’intera posta in palio. 

Giallorossi ko in tre set, ma a sprazzi, soprattutto nella prima parte  del secondo set, la prestazione dei ragazzi di coach Valentini è stata  più che confortante.

Il tecnico vibonese ha schierato dall’inizio la  formazione tipo con Zhukouski al palleggio, Al Hachdadi opposto, Mengozzi e Vitelli al centro, Kadu e Skrimov in posto 4, Marra libero. 

Perugia in campo anch’essa con la formazione titolare: De Cecco in  regia, Atanasjievic opposto, Podrascanin e Ricci al centro, Lanza e Leon  di banda, Colaci libero. Pronti e via e sono subito gli uomini di coach  Bernardi a far intravedere forza e qualità in battuta con Leon che porta subito Perugia avanti sull’8-2.

La Tonno Callipo prova a ricucire lo  svantaggio, soprattutto con le giocate di Al Hachdadi, ma la Sir Safety Conad amministra e chiude il parziale sul 25-17. Di tutt’altro piglio il  secondo set di Marra e compagni che approcciano la contesa con maggior  vigore agonistico.

È Kadu a mettersi in mostra con un muro prima e con  un ace poi che portano i giallorossi avanti di un break 5-7. Il match si  gioca punto a punto fino al 13-13. Poi Perugia prende il sopravvento  nonostante i cambi operati da coach Valentini e gli umbri conquistano il  set con il punteggio di 25-20. Il tecnico giallorosso cambia ancora  all’inizio del terzo parziale lasciando in panchina Kadu e Skrimov e  inserendo Lopez e Strohbach.

La Tonno Callipo ci prova, ma Perugia è  implacabile e non si lascia sorprendere. Girandola di cambi da entrambi  i lati, con gli umbri che vincono il terzo set con il punteggio di 25-20  e il match con il punteggio di 3-0.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-0  (25-17, 25-20, 25-20)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Piccinelli (L2), Ricci 8, Hoag, Hoogendoorn 1,  Della Lunga 1, Seif, Leon Venero 12, Lanza 8, Colaci (L), Atanasijevic  13, De Cecco 2, Podrascanin 4. Non entrati: Galassi. Allenatore:  Bernardi

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 2, Marra (L), Vitelli 6,  Marsili, Skrimov 3, Barreto Silva 2, Domagala 2, Al Hachdadi 12, Presta,  Strohbach 3, Mengozzi 3, Lopez 5. Non entrati: Cappio (L2). Allenatore:  Valentini

ARBITRI: Venturi e Bartolini

DURATA SET: 24’, 27’, 26’. Tot. 77’ NOTE: Sir Safety Conad Perugia: bs 16, ace 7, ric. pos. 44%, ric. perf.  27%, att. 56%, muri 7. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 18, ace  6, ric. pos, 37%, ric. perf. 14%, att. 38%, muri 6.

  • Pubblicato in Sport

Pallavolo, la Tonno Callipo conquista una pesante vittoria ai danni della Consar Ravenna

Davanti a 1331 spettatori, la squadra di coach Valentini ha piegato la resistenza di un’indomita Ravenna e ha festeggiato i tre  punti insieme ai tifosi e agli appassionati di un PalaValentia che ha  visto la numerosa partecipazione degli studenti delle scuole vibonesi e  delle molteplici società pallavolistiche calabresi accorse a fare il  tifo nel catino giallorosso.

Dopo un primo set giocato punto a punto con  gli ospiti che più volte hanno provato ad allungare, la Tonno Callipo ha  perso sul filo di lana il parziale dopo l’errore al servizio di Al  Hachdadi.

Nel secondo set Marra e compagni mostrano grande cattiveria  nella fase break battuta-muro. Ravenna non riesce ad imbastire una  reazione efficace e i giallorossi di casa conquistano il parziale 25-16.

 Da lì inizia una partita tiratissima con un terzo set giocato punto a  punto dall’inizio alla fine. Si arriva ai vantaggi e sul 26-26 le due  squadre danno vita ad un’azione d’altri tempi: Ravenna è miracolosa in  difesa, ma si deve arrendere all’attacco vincente di Kadu prima, e all’errore decisivo sottorete di Saitta che, ostacolando Mengozzi  sottorete, commette fallo.

È 2-1 per la Tonno Callipo che cresce nel  quarto set trascinata da Kadu (Mvp del match con 18 punti realizzati) e  Al Hachdadi.

Nell’economia del match è decisiva però la coralità di  gioco espressa dai padroni di casa in termini di punti realizzati con  più giocatori in doppia cifra: Skrimov 13 punti e Mengozzi 12 (per il  centrale ravennate ex di turno ben 6 i muri realizzati). A Ravenna non è  bastato mostrare la consueta determinazione. Troppi gli errori diretti:  35 totali, 12 in attacco.

Graziosi ha provato più volte a rimescolare le  carte, ma Poglajen (l’argentino, insieme a Russo, il migliore dei suoi  con 17 punti e il 65% in attacco) e compagni si sono dovuti arrendere  nel quarto set nonostante un estremo tentativo finale di rimonta.

IL TABELLINO

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA - CONSAR RAVENNA 3-1 (23-25, 25-16,  28-26, 25-22)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 2, Marra (L), Vitelli 7,  Marsili, Skrimov 13, Barreto Silva 18, Al Hachdadi 17, Mengozzi 12,  Lopez. Non entrati: Cappio (L2), Domagala, Presta, Strohbach. Allenatore: Valentini

CONSAR RAVENNA: Russo 13, Rychlicki 12, Di Tommaso, Poglajen 17,  Raffaelli, Saitta, Verhees 5, Goi (L), Argenta 8, Elia, Smidl, Lavia 2.  Non entrati: Marchini (L2). Allenatore:

Graziosi ARBITRI: Lot e Gnani D

URATA SET: 31’, 24’, 37’, 28’. Tot. 120’

NOTE: Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 23, ace 7, ric. pos. 64%,  ric. perf. 27%, att. 43%, muri 12. Consar Ravenna: bs 16, ace 5, ric.  pos. 45%, ric. perf. 14%, att. 47%, muri 7.

  • Pubblicato in Sport

La Tonno Callipo espugna il Pala Grotte al tie-break

L’ennesima maratona, l’ennesima partita al cardiopalma. Al Pala Florio di Bari succede di tutto e di più, ma al termine di quasi due ore e mezzo di gioco, la Tonno Callipo porta a casa una vittoria pesantissima nel giorno di Santo Stefano.

Partono male Marra e compagni con un primo set giocato sotto tono. Poi inizia la battaglia vera e propria con le due squadre che non si risparmiano. La partita vive tra grandi giocate ed errori banali su ambedue i fronti.

La Tonno Callipo impatta nel conto dei set conquistando il secondo parziale, grazie ad un sontuoso Al Hachdadi e va vicinissima a conquistare anche il terzo set.

La squadra di coach Valentini è avanti nel finale 22-24. E qui accade l’imponderabile: Wlodarczyk attacca out, ma ai giallorossi viene ravvisata un’invasione inesistente, nonostante il video-check avesse certificato la mancata invasione di Marra e compagni.

A quel punto Castellana ritrova l’abbrivio e con Renan annulla anche la seconda palla set e vince il parziale ai vantaggi 26-24. Nel quarto set i giallorossi compiono l’impresa: sotto 24-20, Zhukouski (Mvp del match) in battuta mette in crisi la ricezione avversaria, la Tonno Callipo annulla quattro match-point e conquista il set 25-27 dopo l’errore in attacco dei pugliesi.

Recuperato un match quasi perso, Marra e compagni hanno giocato e vinto in scioltezza il tie-break con il punteggio di 10-15.

BCC CASTELLANA GROTTE – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 2-3 (25-18, 23-25, 26-24, 25-27, 10-15)

BCC CASTELLANA GROTTE: Zingel 10, Cavaccini (L), Falaschi 2, Scopelliti, De Togni 5, Kruzhkov 1, Mirzajanpour 10, Zanatta Buiatti 26, Studzinki, Quartarone, Wlodarczyk. Non entrati: Pace (L), Agrusti, Kovac.  Allenatore: Di Pinto

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 5, Marra (L), Vitelli 5, Marsili, Skrimov 6, Barreto Silva 7, Al Hachdadi 28, Strohbach 8, Mengozzi 8, Lopez 5. Non entrati: Cappio (L), Domagala, Presta. Allenatore: Valentini

ARBITRI: Cerra e Frapiccini

DURATA SET: 28’, 28’, 32’, 38’, 15’. Tot. 141’.

NOTE: Bcc Castellana Grotte: bs 20, ace 4, ric. pos. 48%, ric. perf. 29%, att. 48%, muri 5. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 24, ace 4, ric. pos. 57%, ric. perf. 36%, att. 45%, muri 8.

  • Pubblicato in Sport

Tonno Callipo ko in tre set contro la Cucine Lube Civitanova

La Cucine Lube Civitanova espugna il PalaValentia battendo la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia con il punteggio di 0-3.

I marchigiani blindano così il terzo posto in chiave griglia Final-Eight, con coach Fefè De Giorgi che conquista la prima vittoria nel suo ritorno in SuperLega. I padroni di casa, dopo un inizio difficile (sotto 10-19 nel primo set), hanno messo in difficoltà i cucinieri soprattutto nel corso del secondo set quando Marra e compagni si sono portati avanti fino al 201-15.

Poi però è uscita fuori la qualità di Civitanova con Juantorena al servizio e il parziale si è deciso per un episodio finale favorevole a Stankovic e compagni.

Battaglia anche nel terzo set dove la Lube, autrice di un ottimo inizio, ha subito il ritorno di una Tonno Callipo determinata e tenace nel recuperare lo svantaggio, ma nel finale i marchigiani hanno allungato nel punteggio portando a casa il set e la partita.

I 1300 spettatori del PalaValentia hanno applaudito le gesta del Mvp Osmany Juantorena: l’italo-cubano ha chiuso la partita con 13 palloni realizzati (71% in attacco, 2 ace e 1 muro).

Tra le fila di Civitanova bene anche Simon: per il centrale cubano 11 punti con l’80% in attacco, 2 ace e 1 muro. Per la Tonno Callipo il miglior realizzatore è stato il marocchino Al Hachdadi autore di 14 punti.

 

IL TABELLINO

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 0-3 (14-25, 23-25, 20-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 1, Marra (L), Vitelli 5, Marsili 1, Skrimov 9, Barreto Silva 5, Domagala, Al Hachdadi 14, Strohbach, Mengozzi 3. Non entrati: Cappio (L2), Presta. Allenatore: Valentini


CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 12, D’Hulst, Juantorena 13, Leal 8, Cantagalli 1, Cester 4, Simon 11, Mossa De Rezende 2, Balaso (L). Non entrati: Marchisio (L2), Massari, Stankovic, Diamantini, Sander. Allenatore: De Giorgi

ARBITRI: Canessa e Cesare

DURATA SET: 23’, 27’, 27’.

NOTE: spettatori 1300, incasso 5711. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 14, ace 4, ric. pos. 47%, ric. perf. 30%, att. 45%, muri 4. Cucine Lube Civitanova: bs 16, ace 5, ric. pos. 47%, ric. perf. 24%, att. 62%, muri 8.

  • Pubblicato in Sport

Pallavolo, la Tonno Callipo ritrova il successo con l'Emma Villas Siena

Nell’anticipo della seconda giornata del girone di ritorno, la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia ritorna alla vittoria conquistando una preziosissima vittoria casalinga contro l’Emma Villas Siena con il punteggio di 3-0.

Prestazione pressoché perfetta per i ragazzi di coach Antonio Valentini che hanno mostrato grande tenacia e numeri altisonanti soprattutto in cambio palla e con una fase correlazione muro-difesa che ha fatto la differenza soprattutto nel corso del terzo set.

Eppure Siena, che è uscita ridimensionata dalla partita, ha lottato soprattutto nel corso del primo e del terzo parziale cercando di stare attaccata punto a punto alla partita. Ai toscani, apparsi poco uniti e a volte troppo arrendevoli, non è bastata la buona prestazione di Hernandez che ha chiuso il match con 21 punti e il 62% in attacco.

D’altra parte, in casa Tonno Callipo ha funzionato praticamente tutto con numeri impressionanti in attacco e con tre giocatori in doppia cifra: Skrimov, Al Hachdadi e Mengozzi. Con una ricezione positiva, Zhukouski (premiato come Mvp del match) ha orchestrato al meglio il gioco, togliendosi, peraltro, lo sfizio di realizzare cinque muri.

Bene Skrimov e Al Hachdadi con il bulgaro autore di 14 punti e il 75% in attacco, mentre il marocchino ha chiuso il match con il 65% in attacco e 15 punti (migliore realizzatore dei suoi).

Autorevole prova anche per Mengozzi che ha realizzato 10 punti con l’89% in attacco. Ma è stata tutta la squadra a fornire una prestazione confortante contro l’Emma Villas Siena.

I toscani hanno provato a tenere botta soprattutto nel terzo set annullando due palle match sul 24-22 trovando i vantaggi grazie ad Hernandez. Ma il PalaValentia ha festeggiato il ritorno al successo pieno dopo l’attacco vincente di Al Hachdadi e lo smash decisivo di Vitelli, sulla ricezione errata di Siena, che è valso il 26-24 finale.

 Il tabellino

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Emma Villas Siena 3-0 (25-22, 25-17, 26-24)

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Zhukouski 4, Skrimov 14, Mengozzi 11, Al Hachdadi 15, Barreto Silva 4, Vitelli 5, Cappio (L), Marsili 0, Lopez 0, Marra (L). N.E. Presta, Domagala, Strohbach. All. Valentini.


Emma Villas Siena: Marouflakrani 2, Ishikawa 11, Gladyr 3, Hernandez Ramos 21, Maruotti 3, Spadavecchia 4, Caldelli (L), Giovi (L), Fedrizzi 2, Giraudo 0, Vedovotto 1, Mattei 1, Johansen 0. N.E. Cortesia. All. Cichello.


ARBITRI: Cappello, Tanasi.

NOTE – durata set: 27′, 22′, 30′; tot: 79′.

  • Pubblicato in Sport

Calzedonia Verona espugna il PalaValentia battendo la Tonno Callipo Calabria al tie-break

Seconda vittoria consecutiva esterna al quinto set nell’arco di quattro giorni per la compagine di coach Grbic dopo quella di Bari contro Castellana Grotte. 

Nel catino vibonese va in scena l’ennesima maratona stagionale con i padroni di casa di coach Valentini che esprimono un buon livello, sia sotto il profilo tecnico che agonistico, nei primi tre parziali lottati punto a punto.

Coach Valentini punta su Zhukouski al palleggio, Al Hachdadi opposto, Vitelli e Mengozzi al centro, Skrimov e Barreto Silva in posto 4, Marra libero. Il tecnico della Calzedonia, Grbic, risponde con Spirito in regia, Boyer opposto, Birarelli e Solé i centrali, Manavi e Marretta di banda, De Pandis libero.

Marra e compagni si portano avanti 2-1 nel conto dei set conquistando dopo una dura battaglia il terzo set (nel finale del parziale animi accesi in campo tra le due squadre).

Ancora una volta è Al Hachdadi il trascinatore dei suoi: il marocchino polverizza il record di 36 punti realizzati recentemente contro Padova e tocca quota 37 contro gli scaligeri con il 59% in attacco.

Ma non basta il marocchino alla Tonno Callipo per tornare al successo. Verona non ci sta e domina quarto e quinto parziale con il centrale argentino Solé protagonista assoluto della partita con 23 punti realizzati (16 attacchi vincenti, 6 muri e 1 ace) che gli valgono il premio di Mvp del match.

IL TABELLINO

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – CALZEDONIA VERONA 2-3 (27-25, 23-25, 31-29, 16-25, 10-15)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 4, Marra (L), Vitelli 8, Marsili, Skrimov 8, Barreto Silva 19, Al Hachdadi 37, Presta, Strohbach 2, Mengozzi 13, Lopez. Non entrati: Cappio (L2), Domagala. Allenatore: Valentini


CALZEDONIA VERONA: Alletti 5, De Pandis (L), Marretta 3, Birarelli 4, Boyer 27, Spirito 1, Manavi 17, Solé 23, Magalini. Non entrati: Pinelli, Giuliani, Savani. Allenatore: Grbic

ARBITRI: Pozzato e Saltalippi

DURATA SET: 31’, 29’, 38’, 22’, 17’. Tot: 127’

NOTE: Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 24, ace 1, ric. pos. 55%, ric. perf. 29%, att. 53%, muri 10. Calzedonia Verona: bs 7, ace 2, ric. pos. 67%, ric. perf. 28%, att. 54%, muri 11.

  • Pubblicato in Sport
Sottoscrivi questo feed RSS