Sorpreso in auto con cocaina e un coltello, arrestato

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Crotone hanno arrestato un 46enne di Castelfidardo (AN), ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Durante un controllo alla circolazione stradale, l’atteggiamento dell’uomo ha destato sospetti, pertanto i carabinieri hanno eseguito una perquisizione personale e veicolare, rinvenendo all’interno del vano portaoggetti posto sotto il volante, un coltello a serramanico della lunghezza di 21 centimetri e tre involucri con all’interno cocaina.

La sostanza stupefacente e l’arma sono stati posti in sequestro.

La posizione dell’uomo è ora al vaglio della Procura della Repubblica presso il tribunale di Crotone.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Sorpreso in auto con cocaina e documenti falsi, arrestato

Durante un servizio di controllo, i poliziotti della questura di Reggio Calabria hanno tratto in arresto un cittadino georgiano, trovato in possesso di droga e documenti falsi.

L'uomo, già destinatario di un decreto d'espulsione emesso dalla questura di Bari, è stato fermato al volante di un'auto ed alla richiesta dei documenti ha esibito una carta d'identità ed una patente di guida lituani.

Insospettiti dal comportamento del trentottenne, gli agenti hanno effettuato una perquisizione personale nel corso della quale hanno rinvenuto un involucro d'alluminio con 20 grammi di cocaina.

Una volta accertata la falsità dei documenti, i poliziotti hanno scoperto la vera identità dell’uomo, ovvero, D.G., cittadino georgiano di 38 anni, già noto alle forze dell'ordine  per furto.

Dopo l'arresto, in seguito al giudizio direttissimo, il trentottenne è stato sottoposto all'obbligo di dimora nel comune di residenza con la prescrizione di non allontanarsi e di essere quotidianamente reperibile. 

  • Pubblicato in Cronaca

Cocaina e marijuana nascoste in un rotolo di carta, 55enne finisce in manette

Un uomo di 55 anni, A. P., è stato arrestato a Corigliano Schiavonea, con l'accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

L'arresto è stato effettuato dai poliziotti del Commissariato di Corigliano-Rossano che durante una perquisizione domiciliare, effettuata con l'ausilio degli uomini del Reparto prevenzione crimine Calabria Settentrionale e del Reparto cinofili di Vibo Valentia, hanno rinvenuto, occultati nel tubo di un rotolo di carta appeso alla parete della cucina, alcuni involucri con all'interno cocaina e marjuana.

Durante il controllo, in un’altra stanza, sono stati trovati: un bilancino di precisione e delle banconote di piccolo taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

Per A.P. sono quindi scattati gli arresti in flagranza, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Al termine delle formalità di rito, l'uomo è stato posto ai domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

  • Pubblicato in Cronaca

Sorpreso in auto con diverse dosi di cocaina, arrestato

Gli agenti del Commissariato di Gioia Tauro hanno arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente F.S., 52 anni, di Rosarno.

In particolare, dopo aver fermato l'uomo a bordo della sua autovettura ad un posto di controllo sulla strada statale SGC, i poliziotti hanno eseguito una perquisizione, rinvenendo, nel veicolo, poco meno di 15 grammi di cocaina.

Una volta arrestato, il cinquantaduenne è stato tradotto presso la casa circondariale di Reggio Calabria-Arghillà. 

  • Pubblicato in Cronaca

Focus 'ndrangheta, rinvenute armi e cocaina

Durante un servizio di controllo effettuato nel quartiere Ciccarello di Reggio Calabria nell'ambito del piano di contrasto alla criminalità denominato “Focus ‘ndrangheta”, gli uomini della polizia di Stato e dei carabinieri hanno trovato due pistole, un fucile e 30 munizioni di vario calibro, nascosti nel sottotetto di una palazzina.

In un furgone abbandonato, non lontano dal luogo del rinvenimento, gli uomini delle forze dell'ordine hanno scoperto, invece, circa 150 grammi di cocaina.

Una volta sequestrato quanto rinvenuto, poliziotti e carabinieri hanno avviato le indagini per individuare i responsabili degli occultamenti. 

Cocaina nascosta nelle patatine, 36enne finisce in manette

Un trentaseinne, R.A., è stato arrestato in flagranza, a Corigliano-Rossano, con l'accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

A stringere le manette attorno ai polsi dell'uomo, sono stati i poliziotti del locale Commissariato, i quali, durante una perquisizione in un circolo ricreativo gestito dall’arrestato, hanno rinvenuto, in un espositore di cartone per le patatine, alcuni involucri contenenti cocaina.

Gli agenti hanno, quindi, deciso di estendere la perquisizione all'abitazione di R.A., dove, noscosta in un barattolo di vernice, è stata trovata altra cocaina, per un totale di circa 20 grammi.

Una volta arrestato, il trentaseienne è stato tradotto presso la casa circondariale di Castrovillari.

 

  • Pubblicato in Cronaca

Fucile e cocaina rinvenuti in un magazzino

In occasione delle festività pasquali, i carabinieri del Comando provinciale di Cosenza hanno effettuato su tutto il territorio provinciale una serie di attività finalizzate al contrasto dei fenomeni predatori e di illegalità in genere ed alla tutela dell’incolumità degli utenti delle strade rese più caotiche dai numerosi automobilisti.

A supporto delle pattuglie della Compagnia cittadina, sono stati coinvolti, per l’occasione, anche gli uomini della Squadra operativa del 14° Battaglione “Calabria”.

In particolare, durante le operazioni i militari della Sezione radiomobile di Cosenza hanno denunciato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, R.G., di 45 anni.

Dopo aver trovato nell' auto dell'uomo mezzo grammo di cocaina, durante la successiva perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno rinvenuto in camera da letto 7,5 grammi di hashish, un bilancino di precisione e materiale da taglio e confezionamento.

Denunciato anche un ventiquattrenne, di origini polacche, accusato di resistenza a pubblico ufficiale. 

Il giovane, probabilmente in stato di ubriachezza, dopo aver importunato i clienti ed il personale di un locale di Cosenza ha minacciato di morte, gli uomini dell'Arma intervenuti su richiesta dei titolari dell’attività.

Infine, in un magazzino incustodito del centro storico bruzio, i militari hanno trovato un fucile calibro 16, risultato rubato nel 2013 e 15 grammi di cocaina. 

 

In auto con munizioni e cocaina, due arresti

I poliziotti della squadra mobile di Crotone, hanno tratto in arresto due cirotani: S. L., di 45 anni ritenuto responsabile dei reati di detenzione illegale d'arma comune da sparo e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed M. P. A., 37 anni ritenuto responsabile della sola detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nello specifico, nel corso di un controllo dell’autovettura a bordo della quale viaggiavano i due, gli agenti hanno rinvenuto sotto il sedile del conducente un bilancino di precisione, in un giubbotto posto sul sedile posteriore è stato trovato, invece, un involucro di cellophane con all'interno oltre 45 grammi di cocaina, mentre nella tasca porta oggetti della portiera lato conducente è stata rinvenuta una cartuccia calibro 9.

Infine, durante una perquisizione a casa di uno degli arrestati, i poliziotti hanno trovato una pistola Beretta 98FS con caricatore e 6 proiettili.

L'uomo ha quindi dichiarato di essere in possesso di un secondo caricatore con altri due proiettili, mentre nella cassaforte è stata trovata una confezione con 50 cartucce.

Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati posti ai domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo.

  • Pubblicato in Cronaca
Sottoscrivi questo feed RSS