Soverato, al via la campagna ambientale del Rotary “Clean Up”

In questi giorni potrà capitarvi spesso di incontrare in spiaggia gruppi di volontari con maglietta e cappellino del Rotary. 

Èiniziata, infatti, la campagna “Clean Up”. Un progetto di tutela ambientale che il Rotary Club e l'Interact di Soverato hanno fatto proprio con grande entusiasmo e convinzione. L'obiettivo concreto è quello di ripulire i nostri lidi dalle dannose cicche di sigaretta che costituiscono un grave danno per la salute e per il mare.

A tale scopo vengono distribuiti, a centinaia tra i turisti, dei conetti posacenere lavabili e riciclabili.

I mozziconi sono un concentrato incredibile di agenti inquinanti. Come tali provocano danni serissimi all’intero ecosistema ed in particolare a fiumi e mari. I filtri delle sigarette sono fatti di acetato di cellulosa: una sostanza sintetica che impiega decenni a decomporsi. Assieme ad altri composti plastici, si dissolve nell'acqua ed entra nella catena alimentare. Attraverso il pesce, queste sostanze arrivano anche all'uomo. Ma c'è anche un intento più generale da parte del Rotary di Soverato ed è quello di sensibilizzare sui temi dell'amore e del rispetto per la natura.

“Basta un piccolo gesto per fare tanto” spiega il presidente del Club, Domenico Scopelliti.

Gli fa eco Giulio Carchidi, giovanissima guida dell'Interact: “Il nostro impegno serve per cambiare in meglio il mondo in cui viviamo”. Valori e ideali che si declinano in una serie di iniziative sul territorio. “Sono davvero poche le cause che hanno più conseguenze globali e di vasta portata della tutela ambientale - sottolinea Scopelliti, da poco insediato nella carica di presidente. - Dalle risposte al cambiamento climatico, che mette a rischio l'intero sistema alimentare, alla lotta all'inquinamento, proteggere il nostro ambiente è un compito davvero impegnativo e che ci coinvolge tutti, indistintamente. I Rotariani di Soverato e di tutto il mondo sono pronti alla sfida”.

Alta moda a Soverato, per Azzurra Di Lorenzo “una scelta di cuore”

C'è tanto amore per la Calabria e tanta voglia d'impegnarsi per restituire a questa terra una immagina positiva e di bellezza dietro l'organizzazione dell'evento di alta moda che la stilista Azzurra Di Lorenzo ha presentato oggi in conferenza stampa presso la Bcc di Montepaone Lido.

Al suo fianco, nella sala convegni dell'istituto bancario, il manager di eventi Vittorio Davoli. La sfilata si terrà domenica 18 agosto, nell'anfiteatro all'aperto sul Lungomare di Soverato, a partire dalle ore 22.30.

“Sarà l'occasione - ha spiegato Azzurra Di Lorenzo - per raccontare la mia storia attraverso le mie creazioni”. Una storia di successo, di una giovane calabrese che ha conquistato il grande palcoscenico della haute couture milanese ma che non ha mai dimenticato le sue radici. Da qui la sua decisione, due anni fa, di aprire un atelier anche nella sua regione, a Soverato, pur mantenendo ben salda la presenza a Milano con un affermato show-room. “Una scelta di cuore” ha dichiarato Azzurra Di Lorenzo, manifestando tutto il suo amore per la città “Perla dello Jonio” e per la Calabria tutta. La decisione di portare un evento di alta moda a Soverato rappresenta un passaggio chiave di questo percorso di “ritorno” nella propria terra.

“Noi giovani siamo chiamati a cambiare la narrazione di questa nostra regione, in prima persona, dimostrando il nostro valore, la nostra forza, le nostre capacità” ha ribadito Azzurra Di Lorenzo. Una fitta schiera di sponsor la sosterrà in questa sua iniziativa, a cominciare dalle amministrazioni comunali di Soverato e Amaroni.

Ma hanno aderito al suo appello anche Confesercenti Catanzaro e la Fondazione Guglielmo.

Ha portato il suo saluto in conferenza stampa anche il progetto culturale “Naturium”, con i propri associati, a sostegno dell'importante manifestazione “che rende onore e merito a una giovane calabrese di talento”. Appuntamento da non perdere, dunque, il 18 agosto a Soverato.

L'alta moda sfila a Soverato

Una straordinaria serata di alta moda a Soverato. Un evento unico, per qualità organizzativa e capi esclusivi. La sfilata si svolgerà nell'anfiteatro all'aperto del Lungomare, domenica 18 agosto alle 22.30. 

Il programma della manifestazione verrà presentato in conferenza stampa lunedì 12 agosto alle ore 11 presso la sala convegni della Bcc di Montepaone Lido.

Interverranno il consigliere comunale di Soverato delegato al Turismo, Emanuele Amoruso, la famosa stilista calabrese Azzurra Di Lorenzo, eccellenza italiana dell'haute couture, presente con i sui ateliers a Milano e a Soverato, e il manager di eventi Vittorio Davoli della “Overview Srl”. 

Soverato, Club Rotary e Interact aderiscono alla campagna “Clean Up”

Il Rotary Club e l'Interact di Soverato parteciperanno, anche quest'anno, alla campagna di tutela ambientale “Clean Up”.

L'iniziativa, nata tre anni fa su ispirazione dei giovani del Rotaract di Catanzaro, è stata presentata in conferenza stampa a Montepaone Lido, presso il residence Estella. Enzo Defilippo, presidente del Rotary Club Tre Colli, ha introdotto i lavori ricordando le finalità del progetto: ripulire le spiagge dai mozziconi di sigaretta, pericolosamente inquinanti.

A tale scopo - ha poi spiegato il presidente del Rotary Club di Soverato, Domenico Scopelliti - verranno distribuiti tra i turisti che affollano gli stabilimenti balneari della nostra costa jonica centinaia di posacenere lavabili e riciclabili. “Un piccolo gesto che può fare tanto” ha rimarcato. Concetti ribaditi dal presidente del Rotary Club Catanzaro, Giuseppe Mazzei, e da Wanda Rodinò, in rappresentanza del Rotaract di Catanzaro. L'Interact di Soverato, con il suo presidente Giulio Carchidi, darà un notevole sostegno all'azione di sensibilizzazione ambientale.

“Essere d'esempio” il leitmotiv di una iniziativa molto apprezzata dai soci rotariani di tutte le età. In conferenza stampa è stato posto l'accento sui fenomeni di inquinamento del nostro mare che necessitano di una mirata azione di sensibilizzazione culturale tra le più ampie fasce di popolazione. Ogni anno, miliardi di filtri di sigarette vengono abbandonati sugli arenili, causando un gravissimo danno ambientale. Si tratta, infatti, di prodotti sintetici altamente inquinanti e a lento degrado. Difficili, peraltro, da recuperare una volta abbandonati nella sabbia.

I Club Rotary, Rotaract e Interact aderenti al “Clean Up” intendono agire in piena sintonia e concretamente sul problema, con una mobilitazione unitaria che raggiungerà le principali località turistiche. “Noi del Rotary e dell'Interact di Soverato ci siamo!” hanno ribadito all'unisono e con grande entusiasmo i soci guidati dal presidente Scopelliti.  

Soverato, Gino Vitale campione regionale dei 100 metri stile libero di nuoto

Si chiama Gino Vitale, ha 23 anni ed è di Soverato il neo campione regionale Fin dei 100 metri stile libero.

Con il tempo di 1'01.99 ha vinto la medaglia d'oro di nuoto, rappresentando il gruppo atletico sportivo di Catanzaro. Già medaglia d'argento nei 50 stile libero e nella staffetta 4x100, Gino Vitale corona, così, una stagione ricca di successi. Impegnato da sei anni nel nuoto a livello agonistico, il giovane soveratese ha ricevuto il plauso del fiduciario territoriale Coni, Pino Pipicelli, che con orgoglio ha espresso le proprie congratulazioni a Gino Vitale.

Soverato, Madonna di Porto Salvo: la festa torna in via San Martino

Ritorno alla tradizione. I festeggiamenti in onore della Madonna di Porto Salvo, a Soverato, quest'anno riabbracciano la chiesetta dei pescatori. Via San Martino sarà nuovamente l'epicentro delle manifestazioni religiose “su decisione unanime e condivisa”.

Lo ha spiegato il parroco don Alfonso Napolitano, illustrando il ricco programma che, dal 6 all'11 agosto, animerà la cittadina jonica. Al suo fianco il direttore del Comitato Festa Maria Ss. di Porto Salvo, Gianfranco Caminiti.

I riti a carattere religioso prenderanno il via il 6 agosto alle ore 20.30, sul lungomare, con l'omaggio a Maria del coro parrocchiale “I chicchi di frumento”. Mercoledì 7 alle ore 19 celebrazione eucaristica presieduta dal parroco don Alfonso Napolitano presso il monumento a Padre Pio. Giovedì 8 agosto alle 5.30 la celebrazione eucaristica dell'aurora che si ripeterà anche venerdì e sabato alla stessa ora. Alle ore 17, la classica immersione della Madonnina del Mare al Lido San Domenico.

Dalle ore 19, la recita del Santo Rosario e, a seguire, la celebrazione eucaristica presieduta da don Francesco Magnelli, animatore della Scuola Superiore.

Venerdì 9 agosto la celebrazione eucaristica della sera, alle ore 19.30, sarà presieduta da don Matteo Di Fiore, direttore dell'Opera Salesiana. Sabato 10 sarà ancora il parroco don Alfonso a celebrare la Santa Messa. Infine, domenica 11 agosto la grande festa di Maria Santissima di Porto Salvo.

Alle ore 8.30 la solenne concelebrazione eucaristica in via San Martino sarà presieduta da mons. Enrico Dal Covolo, vescovo di Eraclea, rettore magnifico emerito della Pontificia Università Lateranense. Alle ore 17.30 la processione a mare con l'imbarco della statua della Vergine all'altezza del lido “Lo Squalo”.

Allieterà la giornata il complesso bandistico “Pacicca” diretto dal maestro Luigi Tedesco. Il programma civile contempla una serie di spettacoli musicali, ogni sera, dall'8 al 10 agosto.

Domenica 11, alle ore 24 in punto, i fuochi pirotecnici della ditta “De Rosa” di Stalettì concluderanno la manifestazione che avrà una coda lunedì 19 agosto con l'estrazione dei numeri della lotteria che avverrà alle ore 19 in via San Martino.

Mariafrancesca Scaramuzzino, due lauree e un amore: il bodybuilding

È di Chiaravalle Centrale la nuova regina del bodybuilding incoronata al Trofeo nazionale “Ercole dello Jonio” di Soverato.

Nella categoria assoluti  “bikini +165 cm” ha, infatti, primeggiato la ventisettenne Mariafrancesca Scaramuzzino. Imprenditrice, dirigente provinciale di Confesercenti, due lauree, di cui una recentissima in Economia aziendale e management, la giovane culturista che si allena quotidianamente alla palestra Flex Gym di Soverato si è imposta per simmetria corporea e proporzione muscolare, oltre che per la femminilità e la cura dei dettagli.

“La mia avventura è iniziata circa tre anni fa, dopo essermi ritrasferita in Calabria - racconta. - Mi sono iscritta in palestra con le classiche aspettative di ogni donna che punta a sentirsi a suo agio con il proprio corpo e pensa che, per farlo, la soluzione sia perdere qualche chilo di troppo. La mia fortuna è stata quella di trovare, in questo contesto, delle persone che hanno fatto la differenza e mi hanno portata a trasformare un passatempo in una vera e propria passione. Per primo ringrazio Matteo Staglianò, proprietario, insieme a Josef Staglianò, del negozio di integratori per lo sport Bodybutrition a Soverato. Lui mi ha insegnato a mangiare, permettendomi di superare completamente i disturbi alimentari che hanno segnato la mia adolescenza. Oltre ad essere diventato uno dei miei più cari amici, è anche la persona che, all’inizio, mi ha seguita sotto il profilo alimentare per poi diventare effettivamente il mio coach, facendomi diventare parte del suo team di atleti, il Wildteam. E poi Nicola Ussia, responsabile tecnico della palestra Flex Gym: è stato il primo a credere nelle mie effettive potenzialità da atleta curando all’inizio il mio allenamento. Mi ha trasmesso l’entusiasmo per il mondo del bodybuilding, quello sano e fatto con criterio, facendomi capire che i pesi non sono affatto nemici della femminilità e che, anzi, ne accentuano le caratteristiche. La palestra è diventata così un piacere e non un’attività obbligata o necessaria per raggiungere un fine. È un luogo dove mi sento in famiglia, dove ritrovo gli amici e scarico la tensione accumulata durante la giornata. Praticare uno sport è uno stile di vita che influenza sicuramente la mia routine quotidiana”.

Mariafrancesca si allena tra i cinque e i sei giorni a settimana, compreso il week-end.

“Mi ritaglio il tempo per farlo a fine giornata, dopo il lavoro - ci spiega. - Questo vuol dire uscire dalla palestra quasi sempre dopo le 10 di sera. Sicuramente conciliare sport, lavoro e studio non è stato sempre facile, soprattutto in questo momento visto che ho da poco conseguito la mia seconda laurea, proprio qualche giorno prima della competizione, ma la soddisfazione nel conseguire i propri traguardi giustifica ogni sacrificio. Questo trofeo lo dedico a tutte le persone che mi hanno supportata e hanno creduto in me e, in primis, al mio ragazzo Samuel, che mi è stato accanto in ogni fase di questo meraviglioso ed intenso percorso. Spero che la tenacia e la costanza dimostrata siano di ispirazione e avvicinino sempre più donne alla pratica del bodybuilding superando i preconcetti legati a questo bellissimo sport”.

Soverato, grande successo per il XVII “Trofeo Ercole dello Jonio”

Dario Giuffrida, Giuseppe Musacchio, Maria Francesca Scaramuzzino, Davide Cipolla sono i vincitori delle rispettive categorie “assoluti” al XVII “Trofeo Ercole dello Jonio” a Soverato.

Uno straordinario evento di bodybuilding a caratura nazionale che ha visto oltre cento atleti, tutti di altissimo livello agonistico, scendere in gara sul palcoscenico del teatro all'aperto di via Amirante. Perfetta l'organizzazione curata da Francesco De Nardo, con il supporto fondamentale di Giovanni Sgrò, della locale palestra Flex Gym e del progetto culturale Naturium. Ics Italia e Wabba World i promotori della spettacolare manifestazione sportiva che ha registrato un numeroso pubblico sugli spalti dell'arena soveratese. Il sindaco, Ernesto Alecci, intervenendo per un saluto a fine serata, ha colto l'occasione per sottolineare i valori di accoglienza della città, pronta a ospitare flussi turistici importanti durante tutto l'arco dell'anno. Quello dello sport è un ulteriore target di riferimento per implementare e destagionalizzare l'offerta.

Soddisfattissimi i partecipanti che hanno apprezzato, nelle loro dichiarazioni, tutte le bellezze naturali e gastronomiche della “Perla dello Jonio”. Nelle intenzioni di De Nardo e Sgrò c'è l'idea di trasferire stabilmente il trofeo “Ercole” a Soverato. Numerosi, quest'anno, i team provenienti dal Veneto, dall'Abruzzo, dal Lazio e dalla Campania oltre che dalla stessa Calabria.

Tra le categorie in gara: bodybuilding uomini Juniores, small class, medium class,  tall class, x-tall class, over 40 fino a kg 80, over 40 oltre kg 80, over 50, uomini hp, easy, man phisyque, donne model, donne bikini, donne fitness, donne Shape, donne body fitness. Il bodybuilding rimane la disciplina più diffusa tra chi vuole mantenere una forma fisica perfetta.

L'allenamento con i pesi migliora il metabolismo, riduce i livelli di stress e sviluppa massa e tono muscolar

Sottoscrivi questo feed RSS