Donna scomparsa nel Vibonese: si indaga per omicidio e occultamento di cadavere

I reati ipotizzati sono occultamento di cadavere, omicidio e sequestro di persona. Si sta muovendo in questa direzione la Procura della Repubblica di Vibo Valentia che indaga sulla misteriosa sparizione di Maria Chindamo, l'imprenditrice agricola 44enne di cui non si hanno notizie ormai da venti giorni e dileguatasi nel nulla nell'area di Nicotera. I Carabinieri di Tropea e del Comando provinciale di Vibo, su disposizione dei magistrati, hanno effettuato numerose perquisizioni personali, oltre a quelle effettuate all'interno di aziende agricole e di abitazioni. Le zone interessate dai controlli eseguiti dai militari dell'Arma sono state quelle di Limbadi, in provincia di Vibo, e Laureana di Borrello e Rosarno, nel Reggino.  Contestualmente, sono stati sequestrati diversi veicoli utilizzati per il lavoro agricolo e dodici automobili. Saranno adesso gli specialisti del Reparto investigazioni scientifiche e della Questura di Palermo ad analizzare il materiale posto sotto sequestro. Decisivi, sperano gli investigatori, si rivelerà il supporto fornito dai cani molecolari. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.