Stato d'emergenza in Turchia

Stato d'emergenza per i prossimi tre mesi. È quanto ha deciso il Consiglio di Sicurezza Nazionale (Mgk) turco in seguito al fallito colpo di stato di venerdì scorso. La decisione è stata assunta, in base all'articolo 120 della Costituzione, per "affrontare rapidamente" le minacce legate al fallito golpe. L' annuncio è stato fatto direttamente dal presidente Recep Tayyip Erdogan che ha spiegato : "Non si tratta di una decisione contraria alla democrazia, al contrario serve a garantirla". Per quanto riguarda la possibile reintroduzione della pena di morte ed il rischio che la Turchia si veda negare l'accesso all'Unione europea, Erdogan ha dichiarato:" Per 53 anni abbiamo bussato alla porte dell'Unione europea e ci hanno lasciato fuori, mentre altri entravano. Se il popolo decide per la pena di morte, e il Parlamento la vota, io la approverò".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.