Fabrizia, viabilità: l'Amministrazione comunale minaccia proteste non convenzionali"

Il Sindaco di Fabrizia ed i consiglieri Domenico Suppa, Francesco Fazio, Pietro Mamone e Raffaele Annetta,  ritornano sulla questione della viabilità provinciale ricadente nel territorio del Comune di Fabrizia e nel più vasto comprensorio montano delle Serre Vibonesi. “Una viabilità che sta – a loro dire - peggiorando giorno dopo giorno, malgrado gli interventi palliativi di pochi mesi fa consistiti nella riparazione parziale delle buche sulle ex S.S. 501 e S.P. n. 9 Mongiana – Fabrizia – Laureana di Borrello. Quest’ultima rimane ancora chiusa al pubblico transito con ordinanza del Presidente della Provincia, per il permanere della pericolosità dovuta all’incuria, alla mancata manutenzione e all’ignavia delle Istituzioni preposte che non riescono ad imporre all’impresa aggiudicatrice dell’appalto di iniziare i lavori e portarli a compimento in tempi rapidi visto che ormai l’inverno è alle porte. Infatti- prosegue la nota - è di ieri l’ordine di servizio emanato dal direttore dei lavori all’impresa “EDIL FABIANO 2002”, (vedi nota provinciale prot. 22123 del 6 ottobre 2016), affinché inizi i lavori al più presto possibile individuandola quale unica responsabile in caso di danni a persone o cose. Mentre per interessamento del Consigliere Regionale Gianni Nucera di Sinistra Italiana, la Giunta Regionale con atto n. 299 del 28/07/2016, ha deliberato a favore del Comune di Fabrizia un contributo di 150.000 € per interventi aggiuntivi sulla strada provinciale n. 9 Mongiana – Fabrizia Laureana di Borrello e sulla ex S.S. 501, diretto a fronteggiare la grave  situazione di emergenza venutasi a determinare su tale viabilità”. Tuttavia “dopo circa 4 anni di articoli di stampa, di proteste e pubbliche denunce, a cura dell’Amministrazione Comunale di Fabrizia e da liberi cittadini residenti nel territorio delle Serre, la condizione di degrado e disastro della viabilità provinciale da e per Fabrizia e comuni contigui, rimane in tutta la sua estrema gravità”. Duro il giudizio anche in merito agli interenti finora eseguiti, giudicati “parata o di facciata”. “I cittadini di questo territorio e con essi le Istituzioni Locali che li rappresentano – prosegue il comunicato - sono stufi ed hanno perso la pazienza, avendo atteso per troppo tempo interventi che non sono mai arrivati e che relegano questo territorio ad una marginalità sociale estrema”. Il Sindaco ed i Consiglieri Comunali di Fabrizia, dunque, denunciano il totale stato di abbandono a tutte le Istituzioni Regionali e chiedono con rinnovato vigore una decisione energica ed immediata da parte degli organi competenti, per risolvere l’annosa questione, e garantire così il diritto alla mobilità ed alla sicurezza delle strade. “La politica – affermano gli amministratori fabriziesi - ha il dovere di agire per evitare che ci siano cittadini di serie A o di serie B. L’auspicio e che l’appello contenuto nel suddetto comunicato stampa venga accolto da chi ne ha la responsabilità, caso contrario l’Amministrazione Comunale, così come ha già fatto in passato, si farà promotrice ed interprete di forme di protesta non convenzionali mirate all’obiettivo”. La nota stampa rappresenta, inoltre, l’ennesima esortazione rivolta  “Al Presidente della Giunta Regionale, Mario Oliverio, al Presidente della Provincia e Sua Eccellenza il Prefetto di Vibo Valentia” affinché, ciascuno di loro intervenga “nell’ambito delle rispettive competenze, in quanto in gioco c’è il destino e la sopravvivenza di intere comunità di cittadini e territori montani”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.