Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 983

Serra. Disagi nell’erogazione dell’acqua, “Liberamente” formalizza i suoi sospetti in un’interrogazione

I continui disagi riguardanti l’erogazione dell’acqua potabile che hanno contraddistinto il mese di gennaio sono al centro di un’interrogazione che i consiglieri comunali di “Liberamente” Alfredo Barillari, Rosanna Federico e Cosimo Polito hanno presentato stamattina.

Gli esponenti di opposizione – che  mirano a fare chiarezza sulla natura, sulla durata e sulle cause del problema suggerendo alcune misure da adottare all’amministrazione comunale – ribadiscono gli effetti della “cospicua riduzione della portata idrica con interruzioni dell’erogazione dell’acqua durante le ore notturne e della totale o insufficiente erogazione anche diurna in diverse zone del paese”, sottolineano che “tale situazione sta arrecando forti disagi ai cittadini nonché a diverse attività produttive per le quali l’acqua rappresenta un fattore di produzione indispensabile” e rilevano che “nonostante l’argomento sia di vitale importanza, ad oggi, poche sono le informazioni fornite dall’amministrazione”.

Diversi sono gli interrogativi posti:

- “qual è il problema che sta determinando, ad oggi, la limitazione/interruzione notturna e, in tante zone, anche diurna dell’erogazione dell’acqua potabile;

- che tipo di interventi sono stati effettuati ed in quali punti del paese e che interventi si prevede di fare;

- se non sia opportuna una calendarizzazione di massima delle interruzioni in modo da consentire ai cittadini ed agli esercizi commerciali di organizzare le proprie attività quotidiane che prevedono l’uso di acqua potabile;

- se non sia il caso di intervenire mediante autobotti  al fine di alleviare i disagi quantomeno per le famiglie e/o attività a cui ormai da giorni no viene garantita la fornitura idrica neanche di giorno;

- se si abbia la contezza del quantitativo di acqua effettivamente erogato in questi giorni di disagio da Sorical, se sono previsti degli strumenti di contabilizzazione per misurare l’effettiva fornitura e, in mancanza, se non sia il caso di prevederne l’installazione anche al fine di verificare la corrispondenza tra l’acqua fatturata e quella realmente erogata;

- viste le ultime notizie relative al guasto nell’impianto di potabilizzazione dell’Alaco se sia stata accertata la potabilità dell’acqua erogata nella giornata di ieri martedì 23 gennaio ed oggi mercoledì 24 gennaio onde garantire la salvaguardia della salute dei cittadini”.

Considerata “l’importanza della questione e la situazione di disagio ed incertezza (soprattutto in merito ala potabilità) che  sta incidendo negativamente sulla quotidianità dei cittadini”, Barillari, Federico e Polito chiedono “con estrema urgenza una risposta scritta”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.