Truffa dello "specchietto" nel vibonese, una denuncia

I carabinieri della Stazione di Zungri hanno denunciato in stato di liberta un 37enne originario di Noto (SR) e domiciliato a Rosarno (RC). L'uomo è accusato di  truffa e detenzione di banconote false.

Nello specifico, in seguito alle denunce prodotte da alcuni abitanti di Zungri, il 37enne è stato riconosciuto come l’autore di diverse truffe c.d. “dello specchietto”. Secondo l’accusa, l'uomo avrebbe simulato di essere vittima di incidenti stradali con ignari cittadini zungresi al fine di farsi indennizzare il faso danno subito, senza passare dalla constatazione del sinistro.

I militari, postisi immediatamente alla sua ricerca, lo hanno rintracciato lungo la Provinciale 17 a bordo della Fiat Panda descritta dalle vittime.

Una volta fermato e sottoposto a perquisizione, gli uomini dell’Arma lo hanno trovato in possesso del denaro sottratto alle vittime delle truffe, ovvero 150 euro, nonché di una banconota falsa da 10 euro.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato quindi denunciato anche per il possesso di banconote false.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.