Pizzo, 22 anni or sono un incendio distrusse l'antica Chiesa del Carmine

L'esterno della chiesa del Carmine L'esterno della chiesa del Carmine

Riceviamo e pubblichiamo da parte del Circolo Culturale "Antonino Anile" di Pizzo Calabro.

 

In ricordo della memoria storica dell'incendio della Chiesa del Carmine, la più antica di Pizzo risalente al secolo XV ed edificata dai pescatori di corallo su una preesistente cappella.

 

Proprio come oggi, ventidue anni or sono, nella notte tra la Domenica di Pasqua e lunedì dell'Angelo del 16 e 17 Aprile 1995, un colossale e violento incendio, dovuto ad un corto circuito, ha gravemente danneggiato la Chiesa del Carmine di Pizzo, distruggendo interamente la parte anteriore della stessa. Miracolosamente il fuoco non ha intaccato le statue ed i dipinti in essa custoditi.

La Procura della Repubblica di Vibo Valentia ne ha disposto il sequestro apponendo i sigilli per accertarne le cause.
Dopo varie ed alterne vicende giudiziarie tra sequestro, indagini e dissequestro da parte della Procura, la progettazione è stata redatta dal Prof. Geom. Gerlando Gioffrè dando così il via a i lavori per la ristrutturazione ed il restauro della Chiesa, grazie ad un contributo regionale ed a risparmi della Chiesa, che nel frattempo aveva ricevuto una somma a titolo risarcitorio dall'Enel.

Il 6 novembre 1999 l'Arciprete Don Antonio Gaccetta insieme col Vescovo della Diocesi S.E.Mons.Domenico Tarcisio Cortese hanno riaperto al culto dei fedeli l'antica e storica Chiesa del Carmine, ritornata più' bella e splendente di prima.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.