Operazione Eumenidi: sei persone sospese da cariche pubbliche

I finanzieri di Lamezia Terme e gli agenti della polizia di frontiera, hanno notificato sei ordinanze di sospensione da altrettante cariche pubbliche. 

I provvedimenti sono stati emessi dal gip del tribunale di Lamezia Terme, nell'ambito dell’operazione “Eumenidi”, con la quale è stata fatta luce sui presunti illeciti che avrebbero caratterizzato la gestione dello scalo lametino.

Le misure sono state emanate a carico di: Angelina Astorino, responsabile del centro per l’impiego di Lamezia Terme; Gianpaolo Bevilacqua, dipendente della regione Calabria; Sabrina Mileto, responsabile dell’area personale di S.a.cal. s.p.a.; Bruno Vincenzo Scalzo, dipendente dell’E.n.a.v.; Floriano Siniscalco, funzionario dell’amministrazione provinciale di Catanzaro; Marcello Mendicino, sottufficiale dei carabinieri

Per altre sei persone, nei confronti delle quali era stata richiesta analoga misura, il gip – pur ritenendo pienamente sussistente la gravità indiziaria e la fondatezza del quadro accusatorio – non ha proceduto in quanto ha ritenuto sufficienti le presentate dimissioni dal Cda di Sacal o dai pubblici uffici. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.