Colpi di pistola contro un'abitazione, 23enne arrestato per tentato omicidio

Danneggiamento aggravato, tentato omicidio, porto e detenzione illegale di armi comuni da sparo.

Questa l'accusa formulata nei confronti di S.Z., 23enne pregiudicato di Laureana di Borrello che, nella giornata di ieri, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro.

A dare origine all'arresto, una telefonata con la quale, domenica scorsa, una persona ha denunciato l'esplosione di alcuni colpi d’arma da fuoco contro la sua abitazione di Feroleto della Chiesa.

Sul posto sono intervenuti i militari della locale stazione che, insieme ai colleghi dei Comandi limitrofi e del Nucleo operativo e radiomobile di Gioia Tauro, hanno effettuato un sopralluogo con gli specialisti della Sezione rilievi tecnici del Nucleo investigativo di Reggio Calabria.

Al termine delle verifiche, gli uomini dell'Arma hanno constatato che i colpi che hanno danneggiato l'interno della casa e l'auto del proprietario, erano stati sparati, da distanza ravvicinata e ad altezza d'uomo, con una pistola calibro 9 ×21.

Raccolti tutti gli elementi ed acquisite le immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona, gli investigatori hanno avviato le ricerche dell'indiziato.

Per i carabinieri, a compiere il gesto sarebbe stato il 23enne che, una volta rintracciato, è stato tratto in arresto nei pressi della sua abitazione, a Laureana di Borrello.

Il giovane è stato portato nella casa circondariale di Palmi dove, ieri, è stato sottoposto all’interrogatorio di garanzia. Il magistrato ha convalidato l’arresto

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.