Soveria Mannelli, premiata l'imprenditoria femminile

 Si è svolta nell’Officina delle idee la cerimonia di consegna degli attestati di merito conferiti alle signore Adele Filippa Tomasello e Teresa Rocca, imprenditrici di Soveria Mannelli che hanno continuato le imprese storiche delle loro famiglie contribuendo allo sviluppo economico e sociale della comunità cittadina.

La manifestazione, che è stata organizzata dall’Associazione culturale “Fiore di Lino” col contributo dell’Amministrazione comunale di Soveria Mannelli guidata dal sindaco Leonardo Sirianni, dalla Pro loco il cui presidente è Antonio Ferrante, e dall’Associazione antichi mestieri “Dal – Ot” del presidente Antonella Paola, è stata inserita all’interno del cartellone “Essere a Soveria 2017”, sostenuto dalla Regione Calabria.

L’incontro è stato aperto da Antonio Abbruzzese, presidente dell’Associazione culturale “Fiore di Lino”, che dopo un breve saluto agli ospiti ed alle autorità ha ricordato lo scopo dello sodalizio, ovvero la promozione della cultura e lo sviluppo del commercio e delle aziende imprenditoriali di tutta l’area del Reventino.

A seguire ha preso la parola Angela Davoli, componente del vonsiglio cirettivo dell’Associazione e presidente del Comitato pari opportunità del Tribunale di Lamezia Terme, che he evidenziato il contributo offerto dalle donne allo sviluppo economico e civile della città, dal dopoguerra fino ai nostri giorni, auspicando che i giovani possano restare coltivando i sogni ma anche le radici e rivalutando quello che già si ha.

Antonella Paola, presidente dell’Associazione di antichi mestieri “DAL – OT”, ha ribadito l'importanza del recupero delle radici nella società globalizzata per la crescita culturale di Soveria Mannelli.

Durante l’evento è intervenuto il consigliere comunale ed editore Florindo Rubbettino che ha rimarcato il valore della ricerca che ha portato alla luce un ulteriore tassello dell'operosità di Soveria Mannelli sottolineando quanto l'apporto delle donne sia stato determinante nel costruire una comunità aperta, inclusiva e innovativa.

Prima della consegna degli attestati il vice sindaco Mario Caligiuri, dopo aver portato i saluti del dindaco Leonardo Sirianni, ha colto l'occasione per ripercorrere brevemente la storia e le prospettive future della città.

La consegna degli attestati e degli omaggi floreali è stata effettuata dal vice sindaco Caligiuri e dal consigliere Rubbettino.

La serata si è conclusa con la manifestazione “Viaggio nel mondo delle donne”, una sfilata un po sui generis diabiti cuciti dalle partecipanti al laboratorio permanente allestito dall’Associazione “Antichi mestieri Dal-

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.