Callipo (Anci) all'udienza con il Papa: «Francesco apprezza gli sforzi dei Comuni per l'accoglienza»

Callipo e papa Francesco Callipo e papa Francesco
«Emozionato e felice di aver incontrato Papa Francesco». Così Gianluca Callipo, sindaco di Pizzo e presidente di Anci Giovani, ha commentato l’incontro di questa mattina nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, tra il pontefice e i rappresentanti dell’Associazione nazionale dei comuni italiani. 
 
«Ho avuto anche l’opportunità di scambiare qualche veloce parola con il Santo Padre – ha continuato Callipo -, che ha espresso grande apprezzamento per gli sforzi che i Comuni italiani stanno facendo per coniugare l’accoglienza degli immigrati con le istanze di sicurezza che vengono dai territori».
 
Il riferimento di Callipo è alla campagna Anci per promuovere l’adesione delle Amministrazioni locali allo Sprar, il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, che supera la gestione straordinaria dei Cas e garantisce precisi limiti all’accoglienza degli immigrati, affinché non si creino ghetti ed emarginazione. I Comuni calabresi che hanno deciso di aderire, sottoscriveranno nei prossimi giorni il relativo protocollo d’intesa con le prefetture, alla presenza del ministro dell’Interno, Marco Minniti.
 
«Il Papa - ha concluso Callipo, che riveste anche la carica di presidente protempore di Anci Calabria - ci ha spronato a essere coraggiosi nelle scelte e teneri con i più deboli. Parole che ci motivano ad andare avanti, senza mai perdere di vista il bene comune e la necessità di temperare le esigenze umanitarie con la volontà delle comunità che amministriamo».
 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.