Caffè corretto con cocaina, 28 Kg di stupefacente sequestrati al porto di Gioia Tauro

Questa volta ammonta a 28 chilogrammi, suddivisi in 25 panetti, la cocaina purissima del valore di 5 milioni e seicentomila euro, sequestrata nel porto di Gioia Tauro grazie al costante ed assiduo impegno degli uomini della guardia di finanza del Comando provinciale di Reggio Calabria e dell’Agenzia delle dogane, coordinati dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria.

I controlli e le tecniche di ispezione adottate dalle fiamme gialle presso lo scalo portuale, sono finalizzate a limitarne l’utilizzo quale punto di ingresso di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente destinati al mercato italiano.

Il sistema impiegato dai trafficanti è sempre identico: occultamento di borsoni pieni di cocaina all’interno di un container – in questo caso contenente un carico di caffè spedito da Puertocortes (Honduras) e diretto ad Istanbul (Turchia).

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.