Calabria, sequestrati 2 quintali di pesce pericoloso

Nell’ambito dei controlli effettuati su mezzi e persone in transito sulla Strada statale 106 Jonica, i militari della guardia di finanza di Montegiordano (Cs) hanno sottoposto a sequestro 210 chilogrammi di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione.

Il carico di pesce era trasportato in sacchi di propilene senza ghiaccio, in un furgone privo di cella refrigerante e della necessaria autorizzazione sanitaria.

 Il servizio veterinario dell’Asp di Cosenza, ha confermato l’inidoneità al consumo umano del pesce e quindi la sua pericolosità.

Per tale motivo, l’intero carico, costituito da seppie, polpi, spigole e filetti di pangasio, è stato sequestrato e successivamente distrutto. 

Il conducente ed il passeggero del mezzo sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari per violazione della disciplina inerente la vendita di sostanze alimentari.

Per tale reato rischiano l’arresto fino ad un anno ed una sanzione fino a 30 mila euro.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.