Logo
Stampa questa pagina

Smaltimento abusivo di reflui, sequestrato un frantoio

Lo scarico abusivo scoperto dai carabinieri a San Marco Argentano Lo scarico abusivo scoperto dai carabinieri a San Marco Argentano

I carabinieri di San Marco Argentano hanno denunciato una persona, ritenuta responsabile di scarico sul suolo di reflui industriali non autorizzati, di getto pericoloso, deturpamento e danneggiamento del fiume Follone.

I militari sono intervenuti in un frantoio di San Marco Argentano, dove hanno constatato lo smaltimento abusivo dei reflui della lavorazione delle olive.

In particolare, gli uomini dell'Arma hanno constatato che, a causa dell’incremento del ciclo di produzione olearea, con conseguente riempimento della vasca d'accumulo, le acque di vegetaziine venivano scaricate, mediante una pompa di sollevamento, sul terreno.

Inoltre, a causa dell’ingente quantitativo, i reflui defluivano nel fiume Follone.

I militari, hanno posto sotto sequestro l’intero opificio di circa 4 mila metri quadri.

 


Associazione Culturale "Tempi Moderni" - via Alfonso Scrivo, 30 - 89822 Serra San Bruno

ilredattore.it - quotidiano online - Reg. n. 1/15 Tribunale Vibo Valentia

Copyright © 2015 il Redattore.it. Tutti i diritti riservati.