Tre persone finiscono in manette nel reggino

I carabinieri della Stazione di Sinopoli hanno tratto in arresto tre persone.

In particolare, una pattuglia dell’Arma ha arrestato per evasione dagli arresti domiciliari Antonio Cannizzaro, di 40 anni. L'uomo, che è stato sorpreso all'esterno della sua abitazione, dopo le formalità di rito è stato sottoposto nuovamente ai domiciliari.

In un'altra operazione, è finito in manette Carmine Alvaro, 64 anni, detto “U cuvertuni”, ritenuto elemento di spicco della cosca “Alvaro-Macrì-Violi”. Al 64enne è stata notificata una sentenza di condanna emessa dal Tribunale di Palmi a 20 mesi di reclusione per una truffa e ripetute violazioni delle prescrizioni imposte dal regime di sorveglianza speciale cui era sottoposto.

Infine, i carabinieri hanno arrestato il 58enne Giovanni Delfino, condannato a 6 mesi di reclusione, perché colpevole di sottrazione di cose sottoposte a sequestro, reato commesso nel 2009.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.