Intimidazione nel vibonese, due bombe carta davanti all'abitazione di un imprenditore

Intimidazione a Ionadi, dove, nella notte a cavallo tra lunedì e martedì scorsi, sono stati fatti esplodere due ordigni rudimentali davanti all’abitazione dell’imprenditore 68enne Antonio Castagna.

La deflagrazione non ha provocato danni degni di nota.

Le forze dell’ordine, che hanno avviato le indagini, starebbero vagliando alcune immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza.

L’episodio segue di pochi giorni l’intimidazione consumata ai danni della figlia di Castagna, la cui auto e la cui abitazione sono state bersagliate con 13 colpi di pistola calibro 9.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.