Carenza idrica a Lamezia, la guardia di finanza sequestra i serbatori

I finanzieri del locale Gruppo hanno eseguito il sequestro dei serbatoi di compensazione di Lamezia Terme.

Il provvedimento è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari, su richiesta della Procura della Repubblica lametina.

La misura è stata assunta in seguito alle carenze idriche registrate fino a ieri, nella fascia oraria compresa tra le 20 e le 5.

Il sequestro, che si è reso necessario in ragione del perdurare della carenza idrica nella maggior parte della città, ha lo scopo di prevenire la reiterazione dell’ipotizzato reato di interruzione di pubblico servizio e dell’aggravamento delle relative conseguenze.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.