Serra, il Pd: "Soddisfatti per i nuovi scenari sugli ospedali di montagna"

“Grazie alla nuova fase politica regionale, iniziata con la vittoria del centrosinistra alle scorse elezioni, il dibattito sulla sanità e, nello specifico, sugli ospedali di montagna, ha assunto un ruolo di primissimo piano nella discussione e nella programmazione politica calabrese. Accogliamo, quindi, con entusiasmo le notizie che sono giunte da Catanzaro, dove si è svolta una riunione che ha visto insieme il presidente della giunta regionale Oliverio, il commissario Scura, l’onorevole Michele Mirabello in qualità di presidente della III Commissione ed i sindaci dei comuni interessati. L’onorevole Mirabello per l’occasione è stato accompagnato anche dal dottor Rocco Pristininzi e dal suo collaboratore, nonché componente della nostra segreteria cittadina, Luigi Tassone”. È quanto si legge in una nota del locale circolo del Pd che sottolinea come “principale oggetto del dibattito del tavolo catanzarese sono stati gli ospedali di montagna che, all’interno di nuova visione del modello e dell’offerta sanitaria calabrese, verranno rivisti nelle loro funzioni attraverso interventi di rivalutazione e potenziamento. Nello specifico – viene rilevato - si è discusso di intervenire per migliorare la rete dell’ emergenza-urgenza, partendo dal potenziamento dei pronto soccorso; di una serie di interventi mirati per riorganizzare il servizio dei 118, dotandoli di mezzi adeguati, anche nel numero, in riferimento al bacino di utenza di ogni singolo presidio ospedaliero; di interventi sui servizi di radiologia, diagnostica e sui laboratori per renderli maggiormente efficienti e fruibili all’utenza. Pertanto le questioni afferenti le strutture ospedaliere di montagna assumono oggi un ruolo di centralità, grazie alla sensibilità dimostrata del Presidente Oliverio, ma anche grazie alle battaglie dei nostri referenti istituzionali che hanno portato nelle opportune sedi regionali le istanze e le esigenze dei cittadini”. Il Pd va poi all’attacco del centrodestra e sostiene che “dopo anni di immobilismo, si va oltre il ‘semplice’ mantenimento, passando così ad una completa revisione, riorganizzazione e potenziamento dei servizi per rendere l’offerta sanitaria efficiente e più vicina alle esigenze degli utenti. Queste sono le risposte serie e concrete che i cittadini si aspettano dalla politica. Per questo come locale circolo del partito democratico ringraziamo il deputato Bruno Censore, che ha sempre portato avanti questa battaglia e il consigliere regionale Michele Mirabello che, successivamente alla visita presso le strutture del nosocomio serrese, è passato subito dalle parole ai fatti, dimostrando così come la sua iniziativa non è stata una semplice passerella. Con la stessa fiducia – è la conclusione - attendiamo gli ulteriori sviluppi della questione che non potranno che essere positivi”.

 

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.