Vibo Valentia: Sequestrati un’autocisterna modificata e gasolio di illecita provenienza

Nel corso di un controllo effettuato su un'autobotte, i finanzieri della Compagnia di Vibo Valentia hanno scoperto la presenza di carburante trasportato senza la prescritta documentazione di accompagnamento, prevista dal Testo unico accise.

In particolare, durante una verifica tecnica svolta sull’autobotte le fiamme gialle hanno rilevato la presenza di quantitativi di gasolio (quasi 250 litri) privi della prescritta documentazione di accompagnamento.

I militari hanno, inoltre, riscontrato anomalie e manomissioni ai sistemi di conteggio del carburante ed alle pompe.

Gli ulteriori accertamenti hanno, quindi, permesso ai finanzieri di scoprire che il mezzo aveva appena effettuato un trasporto di gasolio da riscaldamento destinato ad un ente pubblico e che, quindi, la manomissione dei sistemi di conteggio installati, avrebbe falsato il computo del gasolio erogato, consentendo l’illecito trattenimento del prodotto petrolifero rivenuto sulla cisterna durante il controllo.

Immediato, dunque, è scattato il sequestro del gasolio di illecita provenienza e dell'autocisterna, nonché la denuncia all’autorità giudiziaria di due persone, ritenute responsili dei reati di contrabbando di prodotti petroliferi, frode nell’esercizio del commercio e truffa ai danni di un ente pubblico.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.