Un debito di 300 euro all'origine di un tentato omicidio nel Vibonese

I carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia, con il supporto dei colleghi di Vimercate (MI) e Cassano d’Adda (MI) hanno eseguito, a Briatico (VV) e Mesate (MI), un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Vibo Valentia nei confronti di Graziano Spararo e Riccardo Melluso, rispettivamente, di 41 e 27 anni.

I due sono ritenuti responsabili in concorso, a vario titolo, dei reati di tentato omicidio, estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti. 

L'indagine ha preso il via il 10 gennaio scorso, in seguito al ferimento a colpi d'arma da fuoco di un giovane di Briatico.

Dalla ricostruzione fatta dagli inquirenti, è emerso che a premere il grilletto sarebbe stato Spasaro il quale, alla presenza di Melluso, avrebbe aperto il fuoco dopo che entrambi avevano tentato di estorcere alla vittima 300 euro, derivanti da acquisti di stupefacente non pagato.

 

Le attività svolte dai militari hanno portato, inoltre, al sequestro di  4,5 chili di marijuana ed all'arresto di un altro giovane di Briatico.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.