Migrante ucciso nel Vibonese, avviso di garanzia per un 43nne di San Calogero

Sono giunte probabilmente ad una svolta, le indagini per l'omicidio, avvenuto il 2 giugno scorso a San Calogero, nel Vibonese, di Soumalia Sacko, di 30anni.

 Nel pomeriggio di oggi, i carabinieri della Compagnia di Tropea e della Stazione di San Calogero hanno, infatti, notificato ad un 43enne del luogo, un avviso di garanzia con contestuale notifica di accertamenti tecnici non ripetibili.

Il migrante maliano è stato ucciso in prossimità di una fornace abbandonata, mente si trovava in compagnia di due connazionli, rimasti feriti dai colpi di fucile sparati da uno sconosciuto.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.