Villa San Giovanni, reintegrato il sindaco Siclari. La soddisfazione di Jole Santelli

"Sono contenta che Giovanni possa ritornare a ricoprire il ruolo per cui i cittadini di Villa San Giovanni lo ha hanno votato e che giustizia sia stata fatta".
 
Siclari, che era stato sospeso per effetto della norma Severino il 13 giugno 2017, quando il Prefetto di Reggio Calabria aveva dichiarato la sussistenza della causa di sospensione prevista dall’art. 11, commi 1, lett. a) e 5 del D. Lgs. 31 dicembre 2012 n. 235, potrà infatti adesso ritornare a fare il Sindaco della sua città. 
 
Alla scadenza del termine di sospensione, da cui scaturisce il provvedimento di reintegro, è subentrata poi l'assoluzione.
 
I giudici della Corte d’Appello hanno emesso la sentenza ed hanno assolto da tre capi d’imputazione il sindaco, con la formula “perché il fatto non costituisce reato".
 
"Noi di Forza Italia ci impegneremo a presentare a stretto giro una proposta di legge in Parlamento che possa regolamentare casi come questo ed impedire che condanne in primo grado possano distorcere e mortificare la democrazia rappresentativa."
 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.