Spaccio di cocaina, 4 misure cautelari eseguite nel Vibonese

Nel corso di un’operazione condotta questa mattina nei comuni di Capistrano, Mileto, Filadelfia e Grosseto, i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, con il supporto dei colleghi di Vibo Valentia e Grosseto, hanno eseguito due misure cautelari in carcere ed altrettante agli arresti domiciliari.

I provvedimenti, emessi dal gip del Tribunale di Vibo Valentia, su richiesta della locale Procura, hanno coinvolto: Gaetano Zupo, di 34 anni, di Mileto, Robertino Caruso, di 45 anni, di Filadelfia, Vito Ielapi, di 31anni, di Polia e Rocco Caputo, di 31 anni, di Capistrano.

Sulla scorta dei riscontri acquisiti durante le indagini, i quattro sono accusati di aver spacciato cocaina nei paesi di residenza.

A dare l’abbrivio all’attività investigativa, sono stati i carabinieri della Stazione di Monterosso Calabro che, nell’ambito di un’indagine per un furto in abitazione, si sono imbattuti in alcune immagini riprese da telecamere di videosorveglianza che documentavano un’attività di spaccio.

Attraverso l’ausilio d’intercettazioni telefoniche e ambientali, gli uomini dell’Arma sono, quindi, riusciti a monitorare gli spostamenti dei presunti spacciatori e di alcuni consumatori.

In particolare, i militari avrebbero documentato diversi episodi di spaccio di cocaina che avrebbero per protagonisti gli indagati.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.