Scoperta mega piantagione di marijuana, distrutte oltre 40 mila piante

Oltre 41 mila piante di marijuana sono state scoperte dai carabinieri della Compagnia di Girifalco, in località “Mucata", nel territorio del comune di Lamezia Terme, al confine con quello di Acconia di Curinga.

Lo stupefacente era stato coltivato in cinque serre, all'interno di un’azienda agricola, di proprietà di un 60enne incensurato (C.A.), originario di Maida (CZ).

L'uomo è stato sorpreso dai militari, mentre era intento ad azionare i sistemi d'irrigazione delle serre, all’interno delle quali sono stati rinvenuti 41660 arbusti di cannabis di varie dimensioni.

Nel corso della successiva perquisizione personale, il 60enne è stato trovato in possesso di un dispositivo elettronico utilizzato per captare l’eventuale presenza di sistemi audio-video (microspie e/o telecamere).

L'uomo, pertanto, è stato tratto in arresto per illecita coltivazione dell’ingente quantitativo di sostanza stupefacente e su disposizione del Pm di turno della Procura di Lamezia Terme è stato associato al carcere di Catanzaro.

Dopo aver sottoposto a sequestro l’intera area, su disposizione dell’Autorità giudiziaria i militari hanno estirpato e distrutto tutte le piante rinvenute.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.