La Convention europea del paesaggio 2018 fa tappa a Serra San Bruno

Il Consiglio d’Europa ha scelto la Calabria per lo svolgimento della 21esima edizione degli “Ateliers per la convention europea del paesaggio”.

“Paysage et éducation”, questo il tema dell’iniziativa che, il 5 ottobre prossimo, coinvolgerà anche la città di Serra San Bruno, per una giornata dedicata a visite di studio.

Il 3 e il 4 ottobre, la Convention farà tappa a Tropea, mentre sempre per giorno 5 è prevista la visita nel centro di Zungri. 

La scelta sulla Calabria è stata assunta lo scorso anno dal Council of Europe meeting, che si è svolto a Brno, sulla base del programma presentato dall’assessore regionale alla pianificazione territoriale Franco Rossi, il quale ha messo in evidenza come la «grande varietà territoriale della Calabria costituisce un modello di riferimento quanto mai ricco, capace di racchiudere, in una estensione relativamente contenuta, un infinito archivio di manifestazioni naturali, di beni paesaggistici ed ambientali, all’interno delle quali s’incastonano le strutture urbane, i Borghi, parti integrante e costituenti del paesaggio, una notevole ricchezza di risorse umane, di beni culturali, di abilità manifatturiere, di ricchezza sociale».

Il programma prevede un intenso confronto tra le Regioni europee durante una tre giorni di lavoro in cui la Regione Calabria presenterà proposte, iniziative e confronti. 

«Soddisfazione» è stata espressa dal sindaco di Serra, Luigi Tassone: «Si tratta di un fatto positivo – ha commentato il principale inquilino di palazzo Tucci – non solo per la Calabria ma, in particolar modo, per la provincia di Vibo Valentia e la nostra bellissima cittadina. I rappresentanti delle Regioni d’Europa saranno a Serra per approfondire la bellezza paesaggistica che contraddistingue il nostro borgo, dotato di grandissime potenzialità, che vanno assolutamente sfruttate. Da tempo si stava lavorando a questa iniziativa e, da primo cittadino, sono orgoglioso che Serra sia stata scelta per una Convention così importante e prestigiosa. Mi preme ringraziare l’assessore regionale Franco Rossi e il consigliere regionale Mirabello per l’impegno profuso in tal senso».

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.