Marijuana e munizioni da guerra, 30enne finisce in manette

La marijuana e le munizioni rinvenute dai carabinieri a Castallece di Oppido Mamertina La marijuana e le munizioni rinvenute dai carabinieri a Castallece di Oppido Mamertina

I carabinieri della Compagnia di Taurianova, in collaborazione con i Cacciatori di Vibo Valentia e con il supporto dei colleghi della Compagnia di Palmi, hanno tratto in arresto il trentenne Giuseppe Calluso.

L’uomo è accusato di detenzione di munizionamento da guerra e coltivazione di piante di marijuana, poiché, nel corso di una perquisizione effettuata in un terreno nella sua disponibilità, in contrada “Buzzano”, frazione di Castellace di Oppido Mamertina, i militari hanno rinvenuto una piantagione di canapa indiana composta da 49 arbusti.

Una volta estesa la perquisizione ad un terreno confinante, di proprietà di Calluso, gli uomini dell’Arma hanno trovato, in un’intercapedine ricavata nel soffitto di un casolare, 31 cartucce calibro 7,62 per fucili d’assalto e 5 cartucce calibro 12.

Le munizioni sono state sottoposte a sequestro, mentre le piante di canapa indiana, previa campionatura e sequestro, saranno inviate al Ris di Messina per le analisi tossicologiche del caso.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.