Sorpreso a prendersi cura di una coltivazione di canapa indiana, arrestato

Le piante di canapa rinvenute dai carabinieri a Candidoni Le piante di canapa rinvenute dai carabinieri a Candidoni

Nell’ambito di un servizio di controllo del territorio disposto dal Gruppo carabinieri di Gioia Tauro, i militari della Tenenza di Rosarno e dello Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, in collaborazione con l’8° Nucleo elicotteri di Vibo Valentia, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, Salvatore Fazzari, di 37 anni.

L'uomo è accusato di produzione e coltivazione di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di munizionamento, poiché è stato sorpreso, in contrada "Barbasano" del comune di Candidoni (Rc), mentre era intento a prendersi cura di 50 piante di canapa indiana, coltivate in un fondo agricolo di sua proprietà.

Inoltre, durante la perquisizioni effettuata in una casa rurale in uso al trentasettenne, i militari hanno rinvenuto: tre bilancini di precisione, un involucro in cellophane contenente 8 grammi di marijuana e 40 cartucce per fucile calibro 12. 

Le piantagione, previa campionatura, è stata estirpata e distrutta.

L’arrestato, al termine degli adempimenti di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione, in attesa del giudizio di convalida.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.