Serra, primo giorno di scuola: il messaggio del sindaco Tassone e dell'assessore Albano ai bambini di prima elementare

Di seguito pubblichiamo il messaggio che il sindaco, Luigi Tassone e l'assessore con delega all'Istruzione, Brunella Albano, hanno indirizzato ai bambini di prima elementare, in occasione dell'inizio del nuovo anno scolastico

"Cari Bambini,
benvenuti a Scuola! Inizia oggi per voi un percorso sicuramente ricco di soddisfazioni a fianco di tanti nuovi amici. Tante saranno le novità per voi: la campanella che scandisce le ore di lezione, il banco da condividere con il compagno e, giorno dopo giorno, le lettere che diventano parole. Non abbiate paura di ciò che non conoscete, imparate più che potete, fate tesoro di quanto i vostri bravissimi insegnanti vi spiegheranno, e non dimenticate mai di divertirvi e di coltivare le vostre passioni.
Siamo sicuri che in questo primo anno scolastico saprete impegnarvi con buona volontà, interesse ed intelligenza. Sappiamo anche che qualche volta, come è già accaduto a noi ed ai vostri genitori, sembrerà difficilissimo dover studiare e imparare nuove cose, ma sicuramente saprete superare tutte le difficoltà perché per voi si aprirà un mondo nuovo ed incredibile fatto di storie, di parole e di racconti che arricchiranno la vostra vita. 
Qualche volta questo viaggio vi sembrerà faticoso, ma sarà grande la soddisfazione, come anche quella dei vostri genitori, quando, alla fine dell’anno scolastico i risultati raggiunti saranno positivi.
La Scuola è la culla delle vostre aspirazioni. Ogni progetto parte da lì: dal fermento inarrestabile della cultura. Lo studio vi rende liberi e vi apre le strade dell’avvenire affinché quello che voi desiderate divenga realtà concreta e bellissima; ma perché questo accada è necessario il sacrificio quotidiano, lo studio sistematico, la ricerca, l’apprendimento dei temi. 
La Scuola, come la vostra famiglia, ha il compito di insegnarvi tante cose nuove e di farvi diventare cittadini liberi di pensare e capaci di affrontare le sfide della vita; essa è anche un po’ come la vostra seconda casa e per questo dovrete imparare a rispettare tutto quello che c’è dentro sapendo che altri bambini lo utilizzeranno dopo di voi.
La Scuola vi insegnerà a ragionare sempre con la vostra testa e a dire quello che pensate, ma anche a sapere ascoltare gli altri. Siate curiosi del mondo, domandate, chiedete quando non capite, fatevi aiutare se ne avrete bisogno e al tempo stesso aiutate i vostri compagni se li vedrete in difficoltà. 
Rispettate gli insegnanti che fanno un lavoro bellissimo trasmettendovi la conoscenza e tirando fuori la vostra parte migliore: perché questo vuol dire educare.
Quello che è importante è che riusciate sempre a non perdere il sorriso anche quando le cose vi sembreranno difficili o magari noiose: in questi momenti pensate che state costruendo il vostro futuro e che sarete voi a scegliere cosa “fare da grande”.
A voi bambini un sincero augurio e un grande in bocca al lupo per l’inizio di questa nuova e meravigliosa avventura".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.