Pallavolo: la Tonno Callipo ci prova, ma viene battuta 3-0 dall'Itas Trentino

L'esultanza dei giocatori della Tonno Callipo un punto realizzato nella gara contro Trento (foto Lega Volley)  L'esultanza dei giocatori della Tonno Callipo un punto realizzato nella gara contro Trento (foto Lega Volley)

Non riesce il colpaccio alla Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia che viene sconfitta alla Blm Group Arena di Trento dai padroni di casa dell’Itas Trentino, con il punteggio di 3-0.

Non basta una prova volenterosa per portare punti a casa e per provare ad allungare la partita in casa dei pluridecorati campioni gialloblù.

Arriva così il secondo Ko stagionale consecutivo.

Al fischio d’inizio Lorenzetti, coach dei padroni di casa, schiera Giannelli al palleggio, Vettori opposto, Candellaro e Lisinac al centro, Van Garderen (preferito a Russell) e Kovacevic di banda, Grebennikov libero. Mister Valentini risponde con Zhukouski al palleggio, Al Hachdadi opposto, Vitelli e Mengozzi al centro, Barreto Silva e Skrimov in posto 4, Marra libero. Parte bene la Tonno Callipo con il braccio sciolto dai nove metri e con un ispirato Al Hachdadi.

I giallorossi si portano avanti 9-11, ma devono progressivamente subire il ritorno di Trento che con i turni in battuta di Lisinac e Van Garderen rialza la china e, nonostante i tentativi di Valentini di stoppare il ritmo trentino, così i padroni di casa vincono agevolmente il set dopo l’attacco vincente di Kovacevic. Inizia male il secondo parziale la Tonno Callipo subendo ancora il servizio del martello olandese. Trento avanti 8-2 e massimo vantaggio sul 17-10.

La Tonno Callipo non ci sta e piazza un break importante anche con i muri di Mengozzi e si porta sul 18-15 (chiama tempo Lorenzetti). I giallorossi arrivano fino al 19-17, poi mollano nel finale con Trento che vince il set 25-21.

Il terzo set si gioca su ritmi elevati e punto a punto con la Tonno Callipo che risponde colpo su colpo e con Grebennikov che, dall’altra parte della rete, cattura palloni con facilità disarmante. Marra e compagni trovano il break sul 12-14, ma Trento ribalta sul 16-15. Inizia una partita tirata punto a punto fino al 23-23 dopo l’attacco vincente di Barreto Silva.

Trento trova il 24-23 e poi con Van Garderen trova il muro decisivo su Al Hachdadi che vale set e vittoria da tre punti.

ITAS TRENTINO – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-0 (25-17, 25-21, 25-23)

ITAS TRENTINO: Van Garderen 9, Vettori 16, Giannelli 2, Grebennikov (L), Candellaro 5, Lisinac 11, Kovacevic 16. Non entrati: Russell, Nelli, Cavuto, Daldello, De Angelis (L2), Codarin. Allenatore: Lorenzetti

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski, Marra (L), Vitelli 4, Marsili, Skrimov 9, Barreto Silva 5, Domagala, Al Hachdadi 14, Mengozzi 9. Non entrati: Cappio (L2), Presta, Focosi. Allenatore: Valentini

ARBITRI: Braico e Lot

DURATA SET: 25’, 26’, 29’; tot 1h e 20’.

NOTE: 2.975 spettatori, per un incasso di 24.360 euro.  Itas Trentino: 6 muri, 6 ace, 14 errori in battuta, 5 errori azione, 54% in attacco, 68% (36%) in ricezione. Tonno Callipo Calabria: 6 muri, 1 ace, 10 errori in battuta, 5 errori azione, 44% in attacco, 69% (25%) in ricezione. Mvp Kovacevic.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.