Sorpresi con i fucili in un'area protetta, denunciati

Durante un normale servizio di controllo, i carabinieri forestali della Stazione di San Giorgio Morgeto hanno deferito in stato di libertà, con l’accusa di aver introdotto armi all’interno del perimetro del Parco nazionale d'Aspromonte, R.S., di 36 anni, operaio residente a Rizziconi sorpreso in località “Piani di Zomaro” con fucile al seguito, e D.M., 71enne, originario del luogo, sorpreso con il fucile e due cani in località “Acqua delle fate”, nel territorio del Comune di San Giorgio Morgeto.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.